23.9 C
Verona
11 Agosto 2022
Basso Veronese In evidenza Politica Politica ultimaora

Legnago, la maggioranza del sindaco Lorenzetti perde un altro consigliere: si è dimesso Crivellente

La maggioranza che guida il Comune di Legnago con sindaco Graziano Lorenzetti ha perso un altro consigliere. Ieri, infatti, si è dimesso Fabio Crivellente (nella foto), eletto nelle fila della Lega Nord e fino a ieri vicepresidente del consiglio comunale con incarico all’agricoltura e ai rapporti con le strutture aeroportuali (Crivellente è pilota d’aereo e tra i soci dell’Aeroclub di Vangadizza). Dimissioni arrivate a sorpresa, anche se i rapporti tra il consigliere leghista e il sindaco stesso si erano fatti difficili da tempo.

Così, dopo l’uscita ufficiale dalla maggioranza di Angelo Guarino, che da mesi fa gruppo a sé e vota «secondo coscienza», è ora la volta di Crivellente che ha però deciso di sbattere la porta ed uscire dal consiglio comunale. Una mossa che oggi mette il sindaco Lorenzetti, con l’entrata in aula al posto di Crivellente della prima dei non eletti nella lista della Lega, Nadia Zanini, sua fedelissima, un po’ più al riparo, ma i numeri rimangono 10 a 7 nei confronti dell’opposizione. Con il nodo, però, aperto del consigliere Simone Tebon, anche lui come Crivellente da mesi in difficoltà all’interno di quella che dovrebbe essere la sua maggioranza. E basterebbe un mal di pancia di Tebon per portare i numeri a 9-8. Insomma, una maggioranza a sostegno del sindaco Lorenzetti che rimane risicata.

Condividi con:

Articoli Correlati

Contaminazione da Pfas, Cristina Guarda (EV): «Negli Usa sempre più pressioni per uno screening esteso»  

massimo

Aipo, fase di ispessimento delle olive

massimo

Finanza, “Banche Venete Riunite” chiude la semestrale con l’utile a 5,1 milioni. Iselle nuovo direttore generale

massimo

Politiche 2022, ““+Europa Verona”: «Calenda non rispetta i patti, per questo abbiamo rotto con lui»

massimo

S. Bonifacio, ventenne segregata per giorni in un capannone abbandonato: fugge e fa arrestare l’aguzzino

massimo

Trasporti, l’europarlamentare veronese Borchia (Lega) attacca sulle nuove restrizioni al traffico al Brennero

massimo