29.4 C
Verona
16 Agosto 2022
Basso Veronese Cronaca Cronaca In evidenza ultimaora

Legnago, l’ingegner Bruno Giordano nominato nel consiglio di Fondazione Cariverona

«Ho avuto conferma della nomina dell’ingegner Bruno Giordano (nella foto) a consigliere in Fondazione Cariverona come rappresentante del Comune di Legnago. Mi complimento per la convalida della candidatura e per la sua disponibilità e sono certo, visto anche il suo grande curriculum, che saprà fare bene per il nostro territorio».

“Habemus Papam”, direbbero i Latini. Dopo la secca bocciatura da parte del consiglio generale di Fondazione Cariverona, ai fine ottobre, della prima terna inviata dal sindaco di Legnago, Graziano Lorenzetti, alla Fondazione Cariverona per il posto che spetta al Comune di Legnago, fino ad oggi occupato dall’avvocato Stefano Gomiero (in scadenza in quanto già confermato per due mandati dal sindaco leghista Roberto Rettondini e da quello del Pd, Clara Scapin), è arrivata venerdì 17 dicembre (vedi Primo Giornale del 15 dicembre) la scelta del nuovo consigliere di Fondazione Cariverona.

Il primo cittadino legnaghese, infatti, dopo un incontro in via Achille Forti a Verona, sede di Cariverona, con il presidente Alessandro Mazzucco, ai primi di dicembre ha inviato al consiglio della Fondazione una nuova lista, stavolta composta addirittura da 4 nomi, tra i quali quello dell’ingegner Bruno Giordano, già vicepresidente di Confindustria Verona, presidente del Premio Campiello Giovani, ma soprattutto attuale presidente di “Veneto Clima Energia”, rete innovativa regionale formata da imprese ad alta specializzazione del settore termomeccanico e da soggetti pubblici e privati nata per sviluppare iniziative e progetti di innovazione tecnologica nel campo ambientale, energetico ed economico; fondatore e presidente di Coverfil, consorzio fondato da Confindustria Verona che promuove le integrazioni e le aggregazioni fra imprese; già nel consiglio di amministrazione dell’Università di Verona per due mandati e dove l’attuale rettore, Francesco Nocini, non potendolo rinominare l’ha oggi voluto come “suo rappresentante personale con delega all’edilizia, alle energie rinnovabile ed ai rapporti con le imprese”. Insomma, la fotocopia vivente della figura richiesta da Fondazione Cariverona.

«Avrò modo di incontrare l’ingegner Giordano appena le condizioni di salute me lo permetteranno ­- dice il primo cittadino costretto da venerdì scorso in quarantena dopo essere risultato positivo al Covid -. L’ingegner Giordano è stato da me proposto sentita tutta la coalizione politica, assieme ad altri tre nomi di grandi professionisti accademici. Ringrazio il professor Alessandro Mazzucco, presidente di Fondazione Cariverona, che ha accolto positivamente, condividendoli, i nomi dei 4 candidati proposti, senza sollevare problematiche particolari».

Condividi con:

Articoli Correlati

Soave, serata di poesia al parco Zanella

massimo

Roverchiara, distrutta dalle fiamme parte della “Cereal Docks Organic”

massimo

Politiche 2022, il Pd candida come capolista alla Camera l’uscente Alessia Rotta

massimo

Politiche 2022, oggi le “Parlamentarie” 5 Stelle sui candidati: esclusa la veronese Businarolo

massimo

Verona, al “Mura Festival” appuntamento con le degustazioni di Slow Food

massimo

Ciclismo, Biondani (Autozai Petrucci Contri) quarto a Ceneda di Vittorio Veneto

massimo