25.9 C
Verona
14 Aprile 2024
Basso Veronese In evidenza Politica Politica ultimaora

Legnago, l’onorevole Maschio impone Longhi come candidato e il centrodestra si spacca

Il secondo vertice tra gli alleati del centrodestra a Legnago, oggi alla guida della città con sindaco Graziano Lorenzetti, è finito ieri con una frattura. L’onorevole Ciro Maschio, segretario provinciale di FdI, infatti, ha detto chiaramente che per Fratelli d’Italia l’unico candidato possibile è Paolo Longhi (nella foto), oggi presidente del consiglio comunale. Una presa di posizione che non ha lasciato spazio agli alleati Lega e Forza Italia.

A questo punto si fa avanti la possibilità di una frattura a tre, con tre diversi candidati a sindaco del centrodestra nella città del Salieri: Paolo Longhi per FdI e qualche civica di destra; Roberto Danieli, attuale vicesindaco, per la Lega con una civica e la lista del Carroccio; Riccardo Shahine, la cui candidatura era già stata avanzata da Flavio Tosi, segretario regionale di Forza Italia, per gli azzurri.

Questo, con l’attuale sindaco Lorenzetti, che aveva dato la sua disponibilità a ricandidarsi con tutta la coalizione unita ponendo una sola condizione: poter scegliere i componenti della giunta con la quale, se avesse rivinto le elezioni, governare Legnago.

«Prendiamo atto della presa di posizione dell’onorevole Maschio e come Lega ci prepariamo, a questo punto, a proporre una nostra candidatura – il commento del segretario provinciale del Carroccio ed europarlamentare Paolo Borchia -. Dispiace questa frattura e speriamo ancora di poter ritrovare l’accordo su una candidatura a sindaco unitaria per tutto il centro destra. Andare divisi non è una buona cosa. Anche perché a Legnago il centro sinistra, invece, si è già presentato unito sotto il candidato Cesaro».

Condividi con:

Articoli Correlati

Europee, Borchia (Lega): «Onorato per candidatura, viaggio continua con serietà, idee, presenza territorio»

massimo

Ciclismo, Magagnotti regala la prima vittoria stagionale al team Autozai Contri

massimo

Verona, domani apre il 56° Vinitaly con 4 mila cantine presenti in fiera

massimo

San Bonifacio, è Antonio Verona il candidato a sindaco della Lista Provoli

massimo

Verona, ampia partecipazione al presidio in piazza Cittadella per lo sciopero dei settori privati

massimo

Primo Giornale in distribuzione nel Basso Veronese, sempre scaricabile e sfogliabile

mirco