15.2 C
Verona
30 Settembre 2022
Basso Veronese Cronaca Cronaca In evidenza ultimaora

Legnago, nasce il “Cavalierato di San Martino” e il primo cavaliere è il sindaco Lorenzetti

E chi poteva essere il primo cavaliere del nuovo “Cavalierato di San Martino” se non il sindaco della città? È andata, infatti, al primo cittadino Graziano Lorenzetti, l’onorificenza inventata dalla stessa amministrazione comunale assieme al Comitato delle associazione che organizzano la festa del patrono di Legnago.

La cerimonia di conferimento dell’onorificenza (un piatto di ceramica recante l’immagine di San Martino circondata dai loghi delle Associazioni del Comitato) si è tenuta ieri a Legnago, a conclusione delle celebrazioni della Festività di San Martino. A consegnarla è stato il direttore della Fondazione Fioroni, Federico Melotto, nella sala delle ceramiche del Museo Fioroni. A coadiuvare Melotto, i rappresentati di Comune e Associazioni locali, riuniti nel neonato Comitato del Cavalierato di San Martino, che ha scelto all’unanimità il destinatario del primo Cavalierato: l’assessore alle attività economiche, Nicola Scapini, il presidente della Pro Loco, Cesare Canoso, il presidente di Assoimprese, Luciano Giarola, il presidente di PortoBello, Guerrino Grigolli, il presidente di “Casette 7 giorni su 7”, Daniele Marini e il presidente di ViviLegnago, Nico Dalla Via.

Questa la motivazione dell’onorificenza al sindaco: «Per aver stimolato e sostenuto con impegno e dedizione la realizzazione di un notevole numero di eventi e di iniziative culturali, anche a concreto supporto delle attività economiche e commerciali del centro cittadino. Tale sforzo, profuso in un periodo reso oltremodo complicato dalla diffusione della pandemia di Covid 19 e quindi ancora più meritevole, ha significato un importante rilancio dell’immagine della città di Legnago, che ha assunto sempre più un ruolo di primo piano all’interno della Provincia di Verona».

«Sono molto emozionato per questo premio, un riconoscimento importantissimo perché mi è stato assegnato per volontà di altri e questo mi rende ancora più orgoglioso – ha commentato il sindaco -. Un’onorificenza che condivido con tutti quelli che lavorano con me, perché è grazie alla mia squadra se si sono stati fatti tanti eventi a Legnago. Io mi dedicherò a portare avanti questo ruolo con orgoglio e con l’aiuto di tutti. Mi sento di ringraziare la mia famiglia e soprattutto i miei genitori, che con i loro sacrifici mi hanno dato la possibilità di essere chi sono oggi. Le cose si fanno perché c’è impegno ma anche grazie all’aiuto degli altri, in particolare degli assessori, dei consiglieri e delle associazioni».

Condividi con:

Articoli Correlati

Poste Italiane, i cittadini di Legnago, S. Bonifacio, Pescantina coinvolti nel progetto “Etichetta la cassetta”

massimo

Legnago, lutto nel mondo politico e sindacale per la scomparsa di Rolando Vedovelli

massimo

Scuola&Alimentazione, lanciato dalla sede Enaip il concorso “La salute nel piatto”

massimo

Verona, perde il controllo dell’auto e finisce contro un Tir colpendone il serbatoio: illeso ma strada chiusa per 3 ore

massimo

Salute, aperte le prenotazioni per le seconde dosi booster dai 12 anni in sù

massimo

Associazioni, i 50 anni dei “Veronesi nel mondo” e la “Giornata dei veneti nel Mondo”

massimo