2.9 C
Verona
8 Febbraio 2023
Basso Veronese Cronaca Cronaca In evidenza ultimaora

Legnago, presa la banda delle slot machine

I carabinieri della Compagnia di Legnago hanno arrestato ieri, su ordinanza del giudice per le indagini prelminari, Luciana Franciosi, cinque giovani pregiudicati, quattro di nazionalità romena e un cittadino marocchino.

Sarebbero loro i responsabili di una serie di furti i danni di slot machine e cambiamonete commessi, tra il settembre e il novembre del 2013, in diversi esercizi pubblici della zona del Basso Veronese e delle confinanti province di Vicenza e Mantova.

Gli arresti arrivano a conclusione di un’indagine avviata ancora due anni fa dai carabinieri della compagnia di Legnago e che ha visto i militati, al comando del capitano Francesco Provvidenza, prima individuare i responsabili anche grazie al controllo di telecamere installate nelle vie e nelle piazze su cui davano i locali colpiti dalla banda. E quindi con lunghi appostamenti e pedinamenti dei cinque personaggi, che hanno visti coinvolti anche i carabinieri delle stazioni di Sanguinetto e Nogara, oltre che del Nucleo operativo di Legnago.

La banda avrebbe messo a segno una trentina di colpi effettuati sempre con le stesse modalità: di notte sfondavano la porta del bar o della sala slot e quindi, armati di attrezzi per tagliare il ferro, si aprivano un varco nella slot machine e con un piede di porco arrivavano poi alla piccola cassaforte contenente le monete e le banconote.

Condividi con:

Articoli Correlati

Formazione, 2.000 studenti hanno partecipato all Giornata internazionale sulla sicurezza in internet 

massimo

Cattolica trasferisce attività in Piemonte e la Cgil attacca: «Generali mostra il suo vero volto mettendo a rischio 90 posti di lavoro alla Insurecom»

massimo

Formazione, presentato il Piano Operativo Regionale “Persi, dispersi e ritrovati: le politiche per i giovani”

massimo

Negrar, i Carabinieri pedinano uno spacciatore fino a Montebello (Vicenza) per arrestarlo

massimo

Verona, sbloccato a Roma dal Cipess il progetto del Filobus con 6,73 milioni di euro di contributo in più

massimo

Verona, Adiconsum ottiene dall’Arbitro Bancario Finanziario il rimborso di 4.200 euro truffati ad un cittadino tramite sms

massimo