9.5 C
Verona
23 Febbraio 2024
Basso Veronese Cronaca Cronaca In evidenza ultimaora

Legnago, presa la banda delle slot machine

I carabinieri della Compagnia di Legnago hanno arrestato ieri, su ordinanza del giudice per le indagini prelminari, Luciana Franciosi, cinque giovani pregiudicati, quattro di nazionalità romena e un cittadino marocchino.

Sarebbero loro i responsabili di una serie di furti i danni di slot machine e cambiamonete commessi, tra il settembre e il novembre del 2013, in diversi esercizi pubblici della zona del Basso Veronese e delle confinanti province di Vicenza e Mantova.

Gli arresti arrivano a conclusione di un’indagine avviata ancora due anni fa dai carabinieri della compagnia di Legnago e che ha visto i militati, al comando del capitano Francesco Provvidenza, prima individuare i responsabili anche grazie al controllo di telecamere installate nelle vie e nelle piazze su cui davano i locali colpiti dalla banda. E quindi con lunghi appostamenti e pedinamenti dei cinque personaggi, che hanno visti coinvolti anche i carabinieri delle stazioni di Sanguinetto e Nogara, oltre che del Nucleo operativo di Legnago.

La banda avrebbe messo a segno una trentina di colpi effettuati sempre con le stesse modalità: di notte sfondavano la porta del bar o della sala slot e quindi, armati di attrezzi per tagliare il ferro, si aprivano un varco nella slot machine e con un piede di porco arrivavano poi alla piccola cassaforte contenente le monete e le banconote.

Condividi con:

Articoli Correlati

Salute, all’ospedale di Negrar il simposio mondiale sui trattamenti radioterapici di ultra precisione tramite Unity

massimo

Verona, domani sit-in in piazza Bra per la Pace in Palestina e Ucraina

massimo

Sanità, l’Oncologia dell’Azienda ospedaliera di Verona protagonista di un nuovo farmaco contro il tumore al pancreas

massimo

Villafranca, i sindacati proclamano lo stato di agitazione alla casa di riposo 

massimo

Verona, 8 arresti per associazione per delinquere, violenza sessuale aggravata, sfruttamento della prostituzione, detenzione di armi clandestine e truffa

massimo

Bardolino, il 29 febbraio (unica data in Veneto) Paolo Belli porta al teatro Corallo il suo “Pur di far Commedia”

massimo