31.2 C
Verona
11 Agosto 2022
Basso Veronese Cronaca Cronaca In evidenza ultimaora

Legnago, presentazione di “Strade Morte” sullo scandalo delle grandi opere

mose-lavori

Rischia di diventare un caso editoriale nazionale “Strade Morte – Dal sogno del grande Veneto allo scandalo delle grandi opere”, il libro che sarà presentato venerdì 5 giugno alle 20.45 in sala civica a Legnago.

Un viaggio senza paura tra i nomi e cognomi di corrotti e corruttori nelle cosiddette “grandi opere” che da molti anni (e per i prossimi) svuotano in silenzio le tasche dei contribuenti veneti distruggendo attività agricole e il patrimonio turistico e naturale della nostra regione e del Basso Veronese, con un intreccio tra partiti politici, imprenditoria e malaffare che mette a repentaglio lo sviluppo e la salute di centinaia di migliaia di persone e della più grande area verde italiana, considerata una pattumiera.

Un sindaco e un prefetto hanno cercato di bloccarne la diffusione, causando l’interesse della stampa nazionale, ma i quattro autori Francesco Celotto, Carlo Costantini, Massimo Follesa e Marco Milioni non si sono fermati e da settimane girano il Veneto elencando responsabili, circostanze e sviluppi giudiziari legati alla ventilata trasformazione della Transpolesana in autostrada a pagamento, agli aumenti più che sospetti del costo della Pedemontana, a progetti di discariche d’amianto e ai viaggi di forni crematori tra Legnago, Albaredo e Minerbe, a inceneritori da Castagnaro a Colognola ai Colli di cui nemmeno in Regione sanno l’esistenza se non fosse per l’impegno di singoli e comitati locali.

Gli autori e il libro saranno presentati dal circolo di Legambiente di Legnago, con un’introduzione di Fabio Tagetti.

Condividi con:

Articoli Correlati

Illasi, alla vista dei carabinieri scappa a folle velocità saltando due semafori: arrestato

massimo

Verona, al “Mura Festival” la musica dei “Joe Sanketti y Otravez”

massimo

Legnago, uomo colpito dal virus “West Nile” causato dalla puntura di zanzara infetta

massimo

Rally, il legnaghese Strabello secondo in classe 4 al “Salsomaggiore Terme”

massimo

Contaminazione da Pfas, Cristina Guarda (EV): «Negli Usa sempre più pressioni per uno screening esteso»  

massimo

Aipo, fase di ispessimento delle olive

massimo