22.1 C
Verona
16 Luglio 2024
Basso Veronese Cronaca Cronaca In evidenza ultimaora

Legnago, sabato al Salieri la la finale regionale del Veneto di Miss Mondo Italia 2023

Sabato 20 maggio dalle 21 il Teatro Salieri di Legnago ospiterà la finale regionale del Veneto del concorso Miss Mondo Italia 2023. Ventisei ragazze in arrivo da tutto il Veneto, di cui 4 veronesi, sfileranno per aggiudicarsi i due podi disponibili per rappresentare la Regione alla semifinale nazionale a Gallipoli il 31 maggio.

La manifestazione è stata presentata oggi in municipio a Legnago dal sindaco, Graziano Lorenzetti, dell’assessore alle attività economiche, Maurizio De Lorenzi, dalla manager di Miss Mondo Veneto, Antonella Marcon, e da due miss veronesi che parteciperanno alla sfilata del 20 maggio: Maria Antonietta Marino, 19 anni, semifinalista nazionale di Miss Mondo Italia, e Ramy Saoud, 22 anni, Miss Carnevale Verona 2023.

«Questo evento, che la città è onorata di ospitare, è molto importante perché si tratta della finale regionale del Veneto – ha commentato il primo cittadino -. La giuria tecnica sarà composta da personaggi internazionali del mondo dell’alta moda, dello spettacolo, dei media e dell’imprenditoria. Per questo motivo abbiamo messo a disposizione il salotto buono della città, il nostro storico Teatro».

Il concorso Miss Mondo Veneto sarà condotto dall’attore Matteo Tosi e dalla finalista nazionale di Miss Mondo Italia 2022, la veronese Sara Dal Molin. Ospiti d’onore Rebecca Arnone, Miss World Italy 2022 e Alessandra Baggio, Miss Veneto 2022. La cantante lirica veneziana Lieta Naccari si esibirà sul palco. E per la prima volta verrà eletta anche Miss Città di Legnago.

«Per una sera Legnago diventerà la capitale nazionale della bellezza», ha concluso l’assessore De Lorenzi.

Condividi con:

Articoli Correlati

Verona, donati dagli Alpini di Novaglie tapis roulant e cyclette al reparto Fibrosi cistica di Borgo Trento

massimo

Legnago, sul Salieri cala la scure dello spoil system Longhiano: una poltrona per Shahine?

massimo

San Bonifacio, Soave ha nominato la giunta: Turri è vicesindaco

massimo

Caso caporalato nel Basso Veronese, Mirandola (Uila): «Una macchia sulla produzione agricola veronese»

massimo

Caso di caporalato nella Bassa, la Cgil: «Caporali stranieri ma le aziende sono Veronesi»

massimo

Nuovo caso di caporalato nel Basso Veronese: 33 indiani sfruttati come schiavi nella campagne da due connazionali

massimo