28.2 C
Verona
22 Luglio 2024
Basso Veronese In evidenza Manifestazioni Manifestazioni ultimaora

Legnago, San Martino regala la Festa dei Sapori

Legnago si colora d’autunno con la prima “Festa dei Sapori di San Martino”. Quella che sarebbe la terza edizione della Fiera del patrono della città, quest’anno riparte cambiando nome e forma, coinvolgendo 13 aziende enogastronomiche e agroalimentari del territorio.

«“La Festa dei Sapori di San Martino” – spiega Cesare Canoso, presidente della Pro Loco di Legnago – l’abbiamo voluta per presentare tutti i sapori del nostro territorio abbinati a cultura, tradizione e festeggiamenti. Avrà il fulcro in piazza Garibaldi, dove una tensostruttura di 40 metri per 10, capace di contenere 200 persone, ospiterà espositori, uno stand gastronomico e laboratori per ragazzi».

La manifestazione decollata domenica 5 novembre con una serie di appuntamenti che coinvolgeranno la cittadinanza fino a lunedì 13 novembre. Una settimana alla riscoperta del territorio e dei prodotti enogastronomici che porta in grembo, a cura della Pro Loco di Legnago e dell’amministrazione comunale, in collaborazione con diverse associazioni della città e con l’Istituto superiore “Giuseppe Medici”.

Tanti gli eventi musicali e culturali, dall’investitura del Cavaliere di S. Martino, alla storica “Camminata” che partirà dal Centro Giovanile Salus, al tour turistico della città ideato dagli studenti del “Medici”. [LEGGI DI PIÙ QUI]

Condividi con:

Articoli Correlati

Nuoto, Bentegodi sugli scudi ai Regionali con Aiello e Brembilla oro nel dorso

massimo

Ciclismo, l’Autozai Contri domina il Giro del Veneto Juniores: tre vittorie su 4 tappe e Valjavec campione

massimo

Soave, la città murata per la terza volta al centro di un servizio della Rai: stavolta una puntata di “Camper”

massimo

Legnago, la rassegna culturale “Estate al Fioroni” ospita il vescovo Pompili

massimo

Verona, lutto nel mondo economico: è scomparso Tullio Poli per anni segretario della Camera di Comercio

massimo

Ciclismo, Valjavec (Autozai Contri) domina la tappa dolomitica e si incorona re del Giro del Veneto Juniores

massimo