22.5 C
Verona
25 Luglio 2024
Basso Veronese Cronaca Cronaca In evidenza ultimaora

Legnago, ubriaco salta l’alt dei Carabinieri e si dà alla fuga: arrestato dopo un lungo e pericoloso inseguimento

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Legnago hanno arrestato in flagranza di reato un cittadino italiano di 21 anni per “Resistenza a Pubblico Ufficiale” e “Lesioni personali”.

Erano circa le 4 di domenica notte quando un equipaggio della Aliquota Radiomobile dei Carabinieri di Legnago, impegnati in un servizio di controllo del territorio nella zona centrale della città del Salieri, ha intimato l’alt ad un’autovettura in transito. Il conducente, però, anziché arrestare la marcia, ha accelerato la corsa dando così origine ad un lungo e pericoloso inseguimento durato circa 50 minuti sulle strade di Angiari, San Pietro di Morubio, Cerea, Bovolone e Oppeano, nel corso del quale il malvivente ha posto in essere manovre azzardate, ponendo in pericolo la propria e l’altrui incolumità, fino a quando i militari sono riusciti a bloccarlo in una strada senza uscita nella frazione “Ca de gli Oppi” di Oppeano.

Ma l’uomo, nel tentativo di sfuggire ancora al controllo, ha speronato l’autovettura dell’Aliquota Radiomobile al fine di crearsi un varco e continuare la fuga. Nel contempo i militari di altri due equipaggi giunti in supporto, quelli di Ronco all’Adige e di Isola della Scala, hanno cercato di tirarlo fuori dall’abitacolo e farlo desistere dalla fuga, ma il 21enne ha iniziato a colpire con calci e pugni i militari intervenuti, venendo poi bloccato e arrestato in flagranza.

Sottoposto al controllo del tasso alcolemico il conducente veniva trovato con un tasso pari a 1,65 G/L; la sua patente veniva quindi ritirata e veniva sanzionato per tutte le violazioni al codice della strada commesse a causa dell’inseguimento. A seguito delle lesioni subite quattro Carabinieri dovevano ricorrere alle cure dei sanitari dell’ospedale di Legnago, ottenendo prognosi variabili tra i 5 e i 7 giorni.

L’arrestato, al termine delle formalità di rito, è stato trattenuto nelle camere di sicurezza del Comando Carabinieri di Legnago, così come disposto dalla Procura della Repubblica di Verona; nella mattinata odierna il 21enne, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria scaligera, è stato condotto innanzi al Giudice del Tribunale di Verona il quale ha convalidato l’arresto, disposto la misura cautelare della presentazione alla Polizia Giudiziaria e rinviato l’udienza a settembre 2024.

Condividi con:

Articoli Correlati

Tumore al pancreas, Verona e Roccella Jonica insieme per curarlo con una borsa di studio dedicata a Elisa

massimo

Bardolino, tedesco ricercato per omicidio doloso e furto arrestato dalla Polizia municipale

massimo

Viabilità, riaperta ieri la Provinciale 20 tra Nogara e Salizzole

massimo

Verona, 33 arresti contro la rete di criminali che rapinava, scippava, aggrediva persone davanti alla Stazione

massimo

Malcesine, precipita con il parapendio lanciandosi dal monte Baldo: morto

massimo

Verona, consegnate da Tosi e Bisinella al carcere di Montorio 11 tonnellate di piastrelle per rifare le docce

massimo