1.2 C
Verona
9 Febbraio 2023
Basso Veronese Cronaca Cronaca In evidenza ultimaora

Legnago, Zuliani (Primo Giornale): «È stato il sindaco a parlarmi di richieste di rimpasto»

legnago-municipio

Primo Giornale non ha messo in dubbio la fiducia del sindaco nei confronti della sua squadra. Anzi, si è dato conto di come la prima cittadina non sia intenzionata – ad oggi – ad accontentare le richieste di rimpasto, rimandando a fine anno per una valutazione complessiva dell’operato della squadra, consiglieri compresi. Rimpasto che lei stessa, in un colloquio nel suo ufficio col sottoscritto, ha confermato esserle stato proposto dai cosiddetti “dissidenti”. I quali sono a loro volta in contatto con settori della minoranza, che hanno poi buon gioco nel riportare alla stampa discorsi su nomi e dinamiche interne alla maggioranza (da cui le ipotesi dei potenziali nuovi assessori, dopo quelli di qualche mese fa su un nuovo vice sindaco).

O forse che i recenti attacchi politici a due determinati assessori (guarda caso, le citate Donatella Ramorino e Silvia Baraldi) da parte di alcuni consiglieri di opposizione siano stati solo frutto del caso?

È stata poi sempre Clara Scapin, durante la cena di gala della Fondazione Salieri, mentre online divampava la polemica sulla scuola di Vigo, a dire – come possono confermare le persone presenti al tavolo dove pure io stavo seduto – che, incalzata sull’ipotesi che i “ribelli” potessero far mancare la propria presenza in aula durante la discussione sul Bilancio, in tal caso lei si sarebbe dimessa per ricandidarsi poi senza di loro, e di voler chiedere in aula i voti alle minoranze (e qualcuno già profetizza un possibile ingresso in giunta di esponenti attualmente all’opposizione, peraltro smentito a più riprese dagli interessati).

Il compito responsabile della stampa è quello di dare puntualmente conto ai propri lettori di quanto succede nel Palazzo, ovviamente nella maniera più chiara, trasparente e soprattutto veritiera possibile. Il compito di risolvere i problemi interni, e magari di non farli trapelare, è invece tutto dei politici. Che forse dovrebbero scrivere qualche smentita in meno e portare in consiglio comunale qualche provvedimento concreto in più. Glielo chiedono in primis proprio i “suoi” consiglieri.

Federico Zuliani

Condividi con:

Articoli Correlati

Formazione, 2.000 studenti hanno partecipato all Giornata internazionale sulla sicurezza in internet 

massimo

Cattolica trasferisce attività in Piemonte e la Cgil attacca: «Generali mostra il suo vero volto mettendo a rischio 90 posti di lavoro alla Insurecom»

massimo

Formazione, presentato il Piano Operativo Regionale “Persi, dispersi e ritrovati: le politiche per i giovani”

massimo

Negrar, i Carabinieri pedinano uno spacciatore fino a Montebello (Vicenza) per arrestarlo

massimo

Verona, sbloccato a Roma dal Cipess il progetto del Filobus con 6,73 milioni di euro di contributo in più

massimo

Verona, Adiconsum ottiene dall’Arbitro Bancario Finanziario il rimborso di 4.200 euro truffati ad un cittadino tramite sms

massimo