31.1 C
Verona
12 Luglio 2024
Est Veronese In evidenza Spettacoli & cultura Spettacoli & cultura ultimaora

Lirica, stasera e domani sera il Festival Profumo d’Opera a Veronella e San Bonifacio

Non tutti sanno che furono i territori dell’Est Veronese ad ispirare al giovane Giuseppe Verdi la sua prima opera, “Oberto Conte di San Bonifacio”. Da questa suggestione nasce il Festival Profumo d’Opera, una rassegna di spettacoli di musica e danza tra i castelli e i vigneti che porta la grande musica di Verdi dove vissero i protagonisti di quest’opera, il Conte Oberto e la famiglia rivale capeggiata da Ezzelino da Romano.

Dopo il successo dello scorso 18 giugno a Lonigo, il Festival farà tappa questo venerdì 24 giugno a Veronella per poi concludersi in grande stile sabato 25 a San Bonifacio, proprio sui resti del Castello del Conte Oberto.

Stasera alle 21 a Villa Lavagnoli a Veronella, il Maestro Giancarlo Rizzi al pianoforte e il soprano Natalia Roman (nella foto), insieme ai ballerini di tango Lorenzo Ricciardi e Loredana Sartori si esibiranno in “Sogno Argentino”: un affascinante dialogo tra l’opera lirica e il ballo argentino. Un accostamento che può apparire originale, ma già lo stesso Giuseppe Verdi esplorò scenari lontani per i suoi capolavori. Al di là dell’oceano sono infatti ambientate “Un ballo in maschera” e “Alzira”, la prima negli Stati Uniti, l’altra in Perù.

Il Festival si concluderà poi il 25 giugno, sempre alle 21, nel Parco della Motta a San Bonifacio con l’immortale Rigoletto. La drammatica storia di un padre deforme, costretto a fare il buffone alla corte di un Duca senza onore, della figlia Gilda, innamoratasi del medesimo Duca e pronta al sacrificio estremo, riecheggerà tra le rovine del castello di San Bonifacio, in forma di concerto nella brillante riduzione del M° Giancarlo Rizzi, qui nella doppia veste di compositore e direttore dell’ensemble di archi e fiati del Festival.

Il cast vede la partecipazione di due astri del nostro territorio dalla carriera internazionale, Natalia Roman nel ruolo di Gilda e Andrea Cortese come Rigoletto, affiancati da due stelle nascenti, Andrea Galli (Duca di Mantova) e Beatrice Mezzanotte (Maddalena).

Condividi con:

Articoli Correlati

Albaredo d’Adige, scomparso l’ex sindaco Erminio Guzzo: fu l’ultimo della Dc

massimo

Verona, un morto sulla Serenissima questa notte nello scontro tra due auto

massimo

Verona, festa della Cgil venerdì sabato e domenica nell’area verde davanti alle Piscine Santini

massimo

Legnago, scintille tra Ambrosini e il neosindaco Longhi nel primo consiglio della nuova amministrazione

massimo

Primo Giornale in distribuzione nell’Est Veronese, qui sempre scaricabile e sfogliabile

mirco

Ciclismo, Magagnotti (Autozai Contri) è campione europeo nell’inseguimento a squadre

massimo