5.3 C
Verona
4 Dicembre 2021
Cronaca In evidenza ultimaora

Lotta al Covid, in farmacia oltre 4000 tamponi al giorno. Vecchioni: «Aumentata la richiesta, ma non ci sono assembramenti»

Sono aumentate in questi giorni, come da previsione con l’entrata in vigore dell’obbligo di Green Pass sui luoghi di lavoro, le richieste della cittadinanza per l’effettuazione dei test antigenici rapidi nelle farmacie veronesi, che già i primi di ottobre registravano una media giornaliera di 4.000 tamponi. Le linee telefoniche delle farmacie risultano spesso occupate per la forte richiesta dei cittadini.

«A settembre abbiamo eseguito oltre 104.000 tamponi e progressivamente nei primi di ottobre abbiamo assistito ad un aumento della richiesta fino ad arrivare a 4.000 test quotidiani nelle 173 farmacie veronesi che erogano il servizio e che sono in costante aumento – dice Elena Vecchioni, presidente di Federfarma Verona –. Anche se non esistono ancora dati ufficiali, si nota in questi giorni un incremento della richiesta che però viene gestita efficacemente anche grazie all’organizzazione interna delle farmacie e al protocollo sanitario che evita la creazione di assembramenti.

Una differenza evidente rispetto alla prima settimana di ottobre è che molti cittadini richiedono adesso i test con “urgenza” cioè nell’arco della stessa giornata, per poter accedere nell’immediato al posto di lavoro. La nostra disponibilità è sotto gli occhi di tutti se dall’inizio dell’anno abbiamo effettuato 345.000 tamponi solo nella provincia di Verona (report Azienda Zero al 5/10/2021) e i numeri sono destinati a salire».

«Per ottimizzare l’agenda chiediamo la collaborazione degli utenti nel rispettare gli appuntamenti presi avendo cura di segnalare alla farmacia l’eventuale disdetta consentendo così ad un altro cittadino di effettuare il test nel posto lasciato libero – conclude Vecchioni -. Chiediamo inoltre ai pazienti che si rivolgono telefonicamente alla farmacia per qualsiasi altra esigenza non legata ai test, di avere un po’ di pazienza: se rimangono qualche minuto in attesa prima che riusciamo a dare loro una risposta è perché stiamo lavorando a pieno ritmo in questo momento di particolare emergenza».

Condividi con:

Articoli Correlati

Verona, attimi di terrore per un ragazzino di 14 anni caduto in Adige: salvato dai Vigili del fuoco

massimo

Castion Veronese, escono di strada con l’auto: 4 feriti di cui due gravi

massimo

Covid, primo caso di variante Omicron in Veneto: un vicentino tornato dal Sud Africa

massimo

Nogara, per Veneto Spettacoli di mistero la rievocazione “I guerrieri dell’Olmo nella Valle del Tartaro”

massimo

Lotta al Covid, da lunedì Green pass obbligatorio per viaggiare in autobus

massimo

Legnago, da oggi possibile disperdere le ceneri dei propri cari nel fiume Adige

massimo