5.7 C
Verona
3 Febbraio 2023
Cronaca In evidenza ultimaora

Mafia a Verona: interrogazione di D’Arienzo ai ministri Salvini e Bonafede: «Qui una sede della Direzione Investigativa Antimafia»

«Il ministro istituisca a Verona una sede della Direzione Investigativa Antimafia per favorire l’analisi e la risposta ai fatti accaduti nel territorio o comunque che l’hanno coinvolto». Lo chiede il senatore del Pd veronese Vincenzo D’Arienzo dopo le recenti operazioni contro le associazioni criminali operanti in Veneto ed in particolare nel Veronese.

«Le ripetute operazioni di Polizia hanno portato alla luce il grave fenomeno dell’inquinamento della realtà sociale ed economica veronese da parte della criminalità organizzata la cui presenza era già stata confermata dall’allora ministro dell’Interno Alfano – dice il senatore Vincenzo D’Arienzo (Pd) -. Oltre ai numerosi arresti ed ai blitz effettuati, sono state emesse negli ultimi anni, 24 interdittive antimafia nei confronti di imprese e persone collegate con la criminalità organizzata che operavano a Verona, alcune delle quali hanno colpito soggetti che gestivano beni di proprietà delle pubbliche amministrazioni».

«Da ultimo – aggiunge D’Arienzo – le indagini hanno consentito di verificare il tipico fenomeno noto in altre realtà, ovvero soggetti, imprenditori, commercianti, cittadini, che si accreditano presso persone collegate con la criminalità organizzata, che suggeriscono affari, che sollecitano interventi economici e sociali. Un affidamento all’anti Stato che è la cartina di tornasole della pervasività e della pericolosità della piovra».

Per queste ragioni, il senatore D’Arienzo ha chiesto al ministro Salvini di «implementare le competenze già dimostrate dalla Prefettura di Verona destinando ulteriore personale a quell’ufficio con professionalità, esperienze e conoscenze del fenomeno mafioso in modo da proseguire quella “battaglia” che lo Stato deve compiere per garantire ai veronesi la sicurezza e la tranquillità nello svolgimento della vita quotidiana»; e di «istituire a Verona una sede della Direzione Investigativa Antimafia per favorire l’analisi e la risposta ai fatti accaduti nel territorio o comunque che l’hanno coinvolto, anche se indirettamente ed, ovviamente, l’importantissima fase della prevenzione». E nel contempo il parlamentare ha chiesto al ministro Bonafede di «avviare contatti con il Consiglio Superiore della Magistratura al fine di favorire l’istituzione a Verona di una Sezione staccata della Direzione Distrettuale Antimafia».

Condividi con:

Articoli Correlati

Pressana, muore cadendo in una cisterna: ennesima vittima sul lavoro

massimo

Ferrara del Monte Baldo, disperso in Vajo dell’Orsa recuperato ieri sera a tarda ora dai Vigili del fuoco

massimo

Borchia (segretario provinciale Lega): «Approvato il decreto sull’Autonomia. Giornata storica»

massimo

Pallavolo, da domenica al Palaferroli di S. Bonifacio l’Unione Volley si gioca il campionato in sette gare

massimo

Scuola&Formazione, boom di partecipanti a “Orientiamoci insieme” della Camera di Commercio di Verona

massimo

Terrazzo, dalla Regione 4 milioni per ridurre il rischio idrogeologico su due sponde dell’Adige

massimo