15.5 C
Verona
25 Settembre 2022
In evidenza Politica ultimaora

Maltempo, Mariotti (FdI): «Bene l’invito a rimanere chiusi in casa, ma vorremmo sapere qualcosa sul piano delle manutenzioni»

Dopo il nubifragio e i danni dello scorso fine settimana, il tema del maltempo continua a dominare il dibattito cittadino a Verona, anche in considerazione dell’allerta meteo che prevede ulteriori violenti nubifragi sulla città questo weekend.

«Leggo oggi sui giornali – commenta Massimo Mariotti, candidato al consiglio regionale per Fratelli d’Italia – dell’invito alla cittadinanza del sempre bravo assessore competente affinché il prossimo fine settimana rimanga barricata in casa. Qui nessuno ama le facili polemiche ma proprio perché la sicurezza dei cittadini è un principio intangibile, credo di non incappare nel reato di lesa maestà se pongo la seguente domanda: quali interventi strutturali e di manutenzione sono stati previsti dall’amministrazione comunale affinchè non si ripeta il disastro che abbiamo appena vissuto?»

«È a mio modesto giudizio – prosegue Mariotti – una questione di metodo: si può chiedere alla gente di fare la propria parte solo una volta che si è fatta la propria. E se questa è stata fatta, allora va spiegata. Che interventi sono stati previsti? A quanto ammontano le risorse stanziate? A chi si stanno chiedendo ulteriori fondi? Quale il piano di Acque Veronesi a fronte del disastro avvenuto? Quale quello di Amia rispetto al verde pubblico e alla sua manutenzione? Perché in città stanno operando spazzatrici di altre regioni, le nostre municipalizzate non hanno uomini e mezzi sufficienti?»

«Capisco quindi gli inviti alla popolazione – conclude Mariotti – e capisco pure i cambiamenti climatici. Ma il piano sostanziale della questione è quello degli interventi e della loro penuria. Ho assistito in queste ore alla solita retorica sui bravi veronesi che si rimboccano le maniche e che non si fanno piegare dalle calamità. Tutto vero. La nostra gente è straordinaria. Ma il rispetto a questa nostra tempra lo si tributa spiegando nel dettaglio ai nostri cittadini cosa si ha intenzione di fare. E viste le immagini della scorsa settimana, suggerirei di approntare qualcosa di poderoso. Alla nostra città serve una cura da cavallo. L’invito a rimanere chiusi in casa, così, senza ulteriori spiegazioni, ha invece il sapore del fatalismo sconfortante».

Condividi con:

Articoli Correlati

Buttapietra, due operai cadono dall’alto in un cantiere: sono gravi

massimo

San Bonifacio, bimbo di 7 anni investito in piazza Costituzione

massimo

Veronafiere lancia la nuova manifestazione “Fieragricola Tech”, dedicata all’innovazione in agricoltura

massimo

Velo Veronese, uomo di 73 anni investito da un trattore: è grave

massimo

Bovolone, donato dal Comune all’ospedale S. Biagio un ecografo

massimo

Legnago, nuovo caso umano di West Nile Disease scoperto il 16 settembre

massimo