20.7 C
Verona
4 Ottobre 2022
Cronaca In evidenza ultimaora

Mamma scomparsa: utilizzati dai vigili del fuoco droni con visore notturno e radar per cellulari

Utilizzati droni dotati di telecamere con visione notturna ed una specie di “radar” per cellulari nella ricerca della mamma scomparsa a Porto San Pancrazio. Sono i nuovi sistemi messi in campo dai Vigili del Fuoco per migliorare le operazioni di soccorso e che ieri, purtroppo, hanno portato a ritrovare il corpo della donna che ha ucciso le due figlie di 3 e 11 anni in una casa d’accoglienza prima di gettarsi in Adige.

La novità riguarda la ricerca di persone disperse, dove i droni, già provvisti di termocamere per ricerca in piena oscurità, sono stati dotati di un’apparecchiatura capace di individuare con precisione la posizione di un telefono cellulare. Tale strumentazione prende il nome di Lifeseeker. Questo sistema interagisce con il telefono da ritrovare attraverso una cella telefonica installata sul drone, che viene progressivamente guidato dal pilota verso il punto indicato. L’uso di questo nuovo strumento, integrato con IMSI Catcher della tipologia Dedalo, ha permesso ieri, nel corso dell’intervento, di ritrovare il telefono ed alcuni effetti personali della donna e indirizzare le ricerche verso una zona dell’Adige, dove nel tardo pomeriggio è stato rinvenuto il corpo senza vita della mamma dispersa, recuperato dai sommozzatori dei Vigili del Fuoco.

Condividi con:

Articoli Correlati

Verona, domani apre Eatalty nell’antica Stazione Frigorifera Specializzata degli ex Mercati Generali

massimo

Pnrr, in arrivo 3,28 milioni di euro per il potenziamento del depuratore di Affi e 1,5 milioni per quello di Bussolengo

massimo

Legnago, presentata la stagione 2022-23 del Teatro Salieri: da Stefano Accorsi a Elio che canta Jannacci, ai ballerini della Parsons Dance

massimo

Cinema&Musica, decolla stasera la prima edizione del “Legnago Film Festival”

massimo

Verona, ragazza 21enne cade nell’Adige: salvata dai Vigili del Fuoco

massimo

Verona, è un 40enne di Bosco Chiesanuova l’operaio morto oggi travolto da un Tir

massimo