25.9 C
Verona
14 Aprile 2024
Basso Veronese Cronaca Cronaca In evidenza ultimaora

Minerbe, avviati i lavori degli ultimi tre lotti della ciclabile Treviso-Ostiglia

«Con l’avvio dei lavori degli ultimi tre lotti nei territori dei Comuni di Cologna Veneta, Pressana, Minerbe, Legnago e Cerea, viene completato il tracciato veneto della ciclabile Treviso-Ostiglia. Un asse strategico per la mobilità su due ruote che rientra nella programmazione regionale degli itinerari collegati al Sistema Nazionale delle Ciclovie Turistiche, cinque su dieci delle quali attraversano il Veneto».

Lo ha detto la Vicepresidente della Regione del Veneto e Assessore alle Infrastrutture e trasporti, Elisa De Berti, che questa mattina, su delega del Presidente, Luca Zaia, ha partecipato alla cerimonia di avvio dei lavori dei lotti IV, V, VI della Ciclovia Treviso-Ostiglia a Minerbe, in provincia di Verona.

Realizzata a partire dal 2009 sul sedime dell’ex ferrovia, di cui porta il nome, si può considerare una delle maggiori arterie del cicloturismo del Veneto, collegata con altre ciclabili come la GiraSile, la Riviera Berica, l’Anello dei Colli Euganei e la ciclovia del Brenta, oltre che con i grandi itinerari Dolomiti-Venezia, Lago di Garda-Venezia e AIDA. Con i suoi 140 chilometri di estensione complessiva, 118 dei quali in Veneto, la Treviso-Ostiglia sarà la ciclabile più lunga d’Italia fra quelle ricavate valorizzando un tracciato ferroviario. Aprendo ad un modo di viaggiare lento a piedi, a cavallo o in sella ad una bicicletta.

«La prima parte del percorso, pari a circa 58 chilometri, tra le province di Treviso e Padova è già percorribile, fino al Comune di Montegalda, in provincia di Vicenza – ha spiegato la vicepresidente De Berti –. Il restante tratto, pari a circa 60 chilometri, tra Verona e Vicenza, fino al confine con la Lombardia, è stato suddiviso da Veneto Strade in sette lotti funzionali. Entro la primavera verranno completati i lotti I, II e III che interessano i Comuni di Montegaldella, Castegnero, Nanto, Mossano, Barbarano Vicentino, Villaga, Sossano, Orgiano e una parte di Cologna Veneta mentre è in corso di realizzazione il lotto VII, nel Comune di Casaleone».

«Grazie all’intervento cui abbiamo dato il via oggi – ha precisato la vicepresidente – sarà tracciato il percorso di 23 chilometri su 60 rimanenti per un investimento di 11,6 milioni di euro su una spesa complessiva di 31,8 milioni. Contiamo di inaugurare le opere entro la primavera del prossimo anno. Una volta completate, il cicloturista potrà percorrere l’intero tracciato da Treviso a Ostiglia, nel Mantovano, attraversando un territorio molto suggestivo che permette di scoprire le bellezze del paesaggio veneto, ammirando i caselli e le stazioni ferroviarie di un tempo. Troverà servizi e strutture turistiche di supporto, oltre ad una segnaletica orizzontale e verticale, coordinata ed omogenea che renderà riconoscibile il percorso».

«La ciclabile – ha concluso De Berti – fa parte, inoltre, del più ampio progetto della Regione Green Tour-Verde in movimento che, attraverso 600 chilometri di piste ciclopedonali, vie navigabili ed ippovie, promuove l’importanza della mobilità sostenibile e dei corretti stili di vita».

Condividi con:

Articoli Correlati

Europee, Borchia (Lega): «Onorato per candidatura, viaggio continua con serietà, idee, presenza territorio»

massimo

Ciclismo, Magagnotti regala la prima vittoria stagionale al team Autozai Contri

massimo

Verona, domani apre il 56° Vinitaly con 4 mila cantine presenti in fiera

massimo

San Bonifacio, è Antonio Verona il candidato a sindaco della Lista Provoli

massimo

Verona, ampia partecipazione al presidio in piazza Cittadella per lo sciopero dei settori privati

massimo

Primo Giornale in distribuzione nel Basso Veronese, sempre scaricabile e sfogliabile

mirco