23.1 C
Verona
11 Agosto 2022
Basso Veronese In evidenza Sport Sport ultimaora

Minerbe, il nuovo sindaco Girardi riporta l’Asd Minerbe a giocare in paese

Il sindaco Girardi con i presidenti delle due società calcistiche
Il sindaco Girardi con i presidenti delle due società calcistiche

Fine della telenovela calcistica minerbese. La storica società Asd Minerbe 1934, iscritta al campionato di Terza categoria, tornerà dalla prossima stagione a giocare le partite casalinghe allo stadio comunale “Lionello Bertoldi”, dopo due anni di esilio forzato a seguito della bufera scoppiata nell’estate del 2014, che aveva portato l’amministrazione Guarise a ritirare le chiavi degli impianti sportivi alla compagine allora guidata da Stefano Zulin, e a consegnare le stesse ad una neonata società, oggi Real Minerbe 2014, attuale detentrice della convenzione, che si occupa di settore giovanile e squadra amatori.

Giovedì scorso in un vertice in municipio, guidato dal nuovo sindaco Andrea Girardi, è stata trovato l’accordo tra le due società ed il Comune. L’Asd Minerbe 1934, in questi anni, è rimasta in vita con un cambio ai vertici della società, con la nuova presidente Nicoletta Vivaldi e il nuovo direttore generale Giorgio Stillisano, conducendo due stagioni in Terza Categoria, svolgendo gli allenamenti prima a San Vito di Legnago e poi nella frazione San Zenone, e giocando le partite a Bevilacqua. Sempre con il sogno di poter finalmente tornare a casa.

Il recente cambio di amministrazione e l’arrivo del sindaco Andrea Girardi hanno sicuramente accelerato i tempi di questa operazione. Dopo una lunga trattativa, giovedì scorso, intorno a mezzogiorno, il primo cittadino ha incontrato in Municipio i presidenti delle due società, la Vivaldi per l’Asd e Arnaldo Fante per il Real, per porre la firma sul ritorno in paese della squadra storica.

Venerdì sera, quindi, alla presentazione ufficiale della nuova stagione alla Trattoria da Giada a Santo Stefano di Minerbe, la presidente nero-verde è arrivata raggiante per la chiusura della trattativa. «Sono molto felice – ha commentato la Vivaldi – dopo due anni torniamo a giocare nel nostro campo. Lì disputeremo solamente le partite di campionato, versando un corrispettivo in denaro, mentre gli allenamenti continueremo a svolgerli nella frazione San Zenone. Ringrazio il sindaco, il cui intervento è stato determinante per il raggiungimento di questo accordo».

Soddisfazione anche per il sindaco Girardi, che piazza così uno dei primi “goal” della sua amministrazione. «Questo è un ritorno che la comunità voleva tantissimo – ha raccontando il primo cittadino – mettere d’accordo le due società non è stato particolarmente difficile: alla fine, entrambe hanno capito che solo collaborando si possono sfruttare al meglio gli impianti sportivi. Ben tornati a casa, dunque. Ci siete mancati!».

Sul pianto tecnico, in vista del prossimo campionato, il dg Stillisano e il nuovo ed esperto direttore sportivo Stefano Todeschini, che tanto bene ha fatto la scorsa stagione a Casaleone, hanno lavorato duramente per mettere a disposizione di mister Stefano “Cina” Rossignoli una rosa ampia e di qualità, con giocatori provenienti da categorie più elevate. Tra questi, spicca il grande ritorno, dopo tre anni, dell’ex capitano, bomber e veterano locale Alberto Tenzon, uomo-simbolo del calcio minerbese degli ultimi vent’anni. L’obiettivo? Quello di disputare una stagione medio-alta e di regalare soddisfazioni ai tifosi locali, che da quest’anno torneranno a riaccalcarsi sulle tribune del “Lionello Bertoldi”. (Mi.Buo.)

Condividi con:

Articoli Correlati

Contaminazione da Pfas, Cristina Guarda (EV): «Negli Usa sempre più pressioni per uno screening esteso»  

massimo

Aipo, fase di ispessimento delle olive

massimo

Finanza, “Banche Venete Riunite” chiude la semestrale con l’utile a 5,1 milioni. Iselle nuovo direttore generale

massimo

Politiche 2022, ““+Europa Verona”: «Calenda non rispetta i patti, per questo abbiamo rotto con lui»

massimo

S. Bonifacio, ventenne segregata per giorni in un capannone abbandonato: fugge e fa arrestare l’aguzzino

massimo

Trasporti, l’europarlamentare veronese Borchia (Lega) attacca sulle nuove restrizioni al traffico al Brennero

massimo