6.6 C
Verona
12 Aprile 2021
Cronaca In evidenza ultimaora

Missioni: Rebecca, 28 anni, in Sud Sudan con Medici con l’Africa Cuamm

Rebecca, 28 anni, da Verona al Sud Sudan con Medici con l’Africa Cuamm. L’Africa è una passione di famiglia per i Tosi, e Rebecca venerdì 5 marzo lascerà Verona per Rumbek, in Sud Sudan, dove per sei mesi lavorerà come amministratrice nei progetti di Medici con l’Africa Cuamm. Consulente per una società di revisione contabile dedicata al terzo settore, alla sua prima esperienza da cooperante, Rebecca ha sempre avuto a che fare con l’Africa in famiglia. I genitori Daniela Brunelli e Gelmino Tosi, medico di base di Verona, sono infatti già partiti con Medici con l’Africa Cuamm, prima in Tanzania sul finire degli anni ’80 e poi proprio per il Sud Sudan un paio di anni fa.

«Nel 2018 – racconta Rebecca – i miei genitori hanno lasciato me e i miei fratelli a casa a badare alla nonna, e sono andati, dopo tanto tempo passato a parlare di questo sogno. Può sembrare un gesto un po’ pazzo, ma per noi è stato un esempio di grande fiducia. Mentre erano in Sud Sudan ci raccontavano di quello che vivevano, di quello che accadeva. Anche per questo è cominciato a crescere in me il desiderio di partire e oggi finalmente questo progetto diventa concreto». «Ovviamente la mia famiglia mi sostiene, anzi: sono i miei a tranquillizzarmi e darmi consigli pratici, ma anche su come relazionarmi con la cultura locale – dice la Veronese -. Io parto proprio per mettermi in gioco, aprire la mente, spingermi a conoscere realtà e persone nuove. Volevo una sfida, ma anche un’esperienza che fosse importante per la mia crescita professionale».

In Sud Sudan, come negli altri sette paesi in cui l’organizzazione è presente, nell’ultimo anno è stato necessario lavorare intensamente per mettere in sicurezza gli ospedali e le comunità contro il Covid-19, che minaccia anche l’Africa e preoccupa per gli effetti secondari che genera. Sempre più persone, infatti, non vanno in ospedale per il timore di essere contagiate, con il risultato che molte donne rischiano la vita partorendo a casa, o molti bambini non vengono vaccinati contro le malattie più comuni. Per questo per Medici con l’Africa Cuamm è importante continuare a dare continuità ai progetti e fornire assistenza sanitaria a chi ha più bisogno. È possibile sostenere Medici con l’Africa Cuamm con una donazione online su wwww.mediciconlafrica.org

 

 

Articoli Correlati

Ciclismo, a Bovolone l’esordio stagionale su strada degli Allievi

massimo

Lotta al Covid, già 154 le farmacie veronesi disponibili per le vaccinazioni

massimo

Agricoltura, ricerca e innovazione così l’agricola Disconzi esporta insalata e ortaggi in tutta Europa

massimo

Verona, da poco uscito dal carcere per spaccio è stato sorpreso con 9 dosi di eroina: verrà espulso

massimo

Salute, domani l’evento online “Asma, Rinite Allergica, Covid-19 e continuità terapeutica”

massimo

Verona, il Comune apre le iscrizioni alle vacanze in campeggio per famiglie

massimo