15.7 C
Verona
26 Maggio 2024
Est Veronese In evidenza Spettacoli & cultura Spettacoli & cultura ultimaora

Montecchia di Crosara, domani si torna a teatro con “La sbètega soràda”

Riapre domani sera, venerdì 8 ottobre, il Teatro Comunale di Montecchia di Crosara, con alle ore 20,30 la commedia in dialetto “La sbètega soràda”, tratta da “La bisbetica domata” di W.Shakespeare, a cura della compagnia Teatro Prova di San Bonifacio. Lo spettacolo sarà ad ingresso libero con green pass e mascherina in rispetto delle normative antiCovid.

Pier Pearin da Cologna Veneta alla morte del padre, per poter entrare in possesso di tutte le sue terre deve contrarre matrimonio con una donna nobile (o quasi), altrimenti per espressa volontà del genitore, tutti gli averi del padre andranno alla Chiesa. Così in cerca di una donna da marito che risponda a questi requisiti Pier Pearin parte per Verona accompagnato da Trania, fedele serva, già a servizio dal padre, sagace e pungente e molto più furba di lui.

A Verona incontra casualmente il vecchio amico Ortensio che spasima per poter sposare la figlia più giovane di Battista Minola, Bianca. Battista però non la vuole dare in sposa a nessuno a patto che prima si sposi Caterina, la figlia più vecchia nota a tutti per il suo carattere per nulla accomodante. In cambio di una grossa somma di denaro Pier Pearin accetta di sposare Caterina scatenando quindi la competizione tra i corteggiatori di Bianca che fanno a gara per accaparrarsela in quanto bella, brava, buona e mai lodata abbastanza… alla fine l’amore trionferà, ma…

La commedia trae ispirazione da “La bisbetica domata” di W. Shakespeare ma David Conati ne ha fatto una versione più “casalinga”, ambientando l’azione nel 1700, tra Verona e Cologna Veneta, sfruttando l’impatto comico del dialetto veronese con influenze vicentine e semplificando la trama pur mantenendo sostanzialmente fedeli i personaggi principali di Caterina e Petruccio che nella nuova versione diventano Caterina e Pier Pearin.

La regia è di Antonella Diamante, con Michele Teatin (Pier Pearin), Maria Stella Zorzi (Trania), Clara Sartori (Caterina), Giuliano Minali (Battista), Cristina Todeschini (Bianca), Antonio Mungo (Gremio), Narciso Vesentini (Ortensio), Antonella Diamante (Brigitta), Lorenzo Dario (Paoletto). Audio e luci di Luca Menegazzoli. Musica: Luca Degani, Scenografie: Claudio Santagiuliana.

Condividi con:

Articoli Correlati

Mezzane di Sotto, l’impoverimento della biodiversità porta ad un calo di aziende agricole

massimo

VeronaFiere, inaugurata l’ottava edizione di Vapitaly, rassegna internazionale della sigaretta elettronica

massimo

Verona, maxi controllo della Polizia Locale sugli autobus Atv: in più di 100 senza biglietto

massimo

Pallacanestro, il Legnago Basket conquista la promozione in Serie D

massimo

Verona, patto educativo con al centro la sostenibilità tra l’istituto Gresner e otto realtà della provincia

massimo

I sindacato del Veneto contro la proposta del governo di privatizzare Poste Italiane

massimo