29.2 C
Verona
16 Giugno 2021
In evidenza Spettacoli & cultura ultimaora

Mozzecane, il Talent Music Summer chiude la stagione a Villa Cavriani

Giunge alla fine la lunga stagione promossa da Fondazione Discanto con il patrocinio del Comune di Mozzecane e della Provincia di Verona a Villa Vecelli Cavriani di Mozzecane. Venerdì 25 settembre sarà l’ultimo spettacolo della rassegna “Talent music summer festival”, promossa con la direzione artistica dell’associazione culturale Artematica, che ha visto per tutta l’estate alternarsi sul palco i più interessanti talenti internazionali della musica classica, accompagnati dalla Master Orchestra.

Con inizio alle 21, si esibiranno giovani musicisti internazionali già vincitori di prestigiosi concorsi e affermati concertisti, selezionati nell’ambito dei corsi di perfezionamento che si sono svolti a Villa Vecelli Cavriani. Da citare la giovane star della serata, il violinista russo Fedor Ludevig, ospite per tre anni consecutivi del Garda Lake Summer Music Festival e vincitore di importanti concorsi, tra cui l’International Music Competition Gate to Europe. Si esibirà nel concerto per violino e orchestra di Pyotr Ilych Tchaikovsky, compositore russo. Si tratta di una partitura molto impegnativa, basti dire che Iosif Kotek, il violinista che doveva esserne il primo esecutore nel 1878, rinunciò a causa delle difficoltà tecniche e pure un altro grande concertista, Leopold Auer, rinunciò definendo la partitura “ineseguibile”. Solo tre anni dopo si trovò un violinista che accettò con coraggio di eseguire il concerto, ma la stampa stroncò la musica, che solo molti anni dopo ottenne il successo meritato. Quindi Friedrich Johann Schafer, un giovane prodigio tedesco, si cimenterà al pianoforte nel piano Concerto numero 3 di Ludwig Van Beethoven, che fu eseguito dal grande musicista in prima assoluta a Vienna nel 1803 e si impone per un linguaggio serrato e una ricca articolazione sonora. Infine Barbara Cvitanovic eseguirà, sempre al pianoforte, il concerto K467 di Mozart, che all’epoca riscosse grande successo in quanto, secondo il musicologo Piero Rattalino, “fece ritorno alla commedia degli equivoci, congegnata con tutte le sorprese, le trovate, i colpi di scena necessari”.

A causa delle previsioni meteorologiche che prevedono maltempo, il concerto si svolgerà nel salone principale di Villa Vecelli a capienza ridotta, sempre nel rispetto delle normative anticontagio. Qualora il numero di richieste fosse superiore al numero di posti, verrà seguito l’ordine di arrivo delle prenotazioni. Una mail avviserà dell’eventuale impossibilità ad accettare la prenotazione. Informazioni al 379-1613613. Informazioni sul sito www.fondazionediscanto.it

Condividi con:

Articoli Correlati

Salizzole, domani il trofeo di ciclismo per giovanissimi del Gs Italo

massimo

Verona, assemblea pubblica del centro sinistra in vista delle amministrative 2022

massimo

Verona, all’Università convegno internazionale sul ruolo dell’Unione europea nel Mondo

massimo

Primo Giornale in distribuzione nell’Est Veronese, sempre scaricabile e sfogliabile

mirco

Bardolino, Raoul Bova al Film Festival con il suo “Ultima gara”

massimo

Dazi Usa, Abbona (Unione italiana vini): «Bene la sospensione di 5 anni del contezioso»

massimo