25.1 C
Verona
16 Giugno 2021
Cronaca In evidenza ultimaora

‘Ndrangheta nel Veronese, il sindaco Sboarina: «Le attività mafiose sono corpi estranei della nostra società»

«Il Dna dei veneti e dei veronesi è fatto di onestà e laboriosità. Le attività mafiose sono corpi estranei della nostra società che qui non devono attecchire. Per questo non abbassiamo mai la guardia e oggi è il giorno della gioia e dei complimenti alla Dda di Venezia e ai Carabinieri di Padova e di Verona». L'ha detto il sindaco di Verona, Federico Sboarina, congratulandosi per gli esiti dell’operazione Taurus contro l'Ndrangheta, che stamattina ha portato all’arresto di 33 persone, alcune delle quali a Sommacampagna dove i Ros dicono che famiglie ndranghetiste sono presenti dal 1981, e con oltre 100 gli avvisi di garanzia.

«Con l'operazione conclusa oggi è stato inferto un duro colpo alla 'ndrangheta, facendo piazza pulita di un sistema malavitoso – ha proseguito Sboarina -. Anche a Verona abbiamo alzato muri di cemento armato perchè il nostro tessuto economico è sano e sa stare nel libero mercato per i propri meriti. Non vogliamo soggetti che inquinano le regole soprattutto adesso che nel post Covid la crisi di liquidità rende più vulnerabili le aziende».
Condividi con:

Articoli Correlati

Salizzole, domani il trofeo di ciclismo per giovanissimi del Gs Italo

massimo

Verona, assemblea pubblica del centro sinistra in vista delle amministrative 2022

massimo

Verona, all’Università convegno internazionale sul ruolo dell’Unione europea nel Mondo

massimo

Primo Giornale in distribuzione nell’Est Veronese, sempre scaricabile e sfogliabile

mirco

Bardolino, Raoul Bova al Film Festival con il suo “Ultima gara”

massimo

Dazi Usa, Abbona (Unione italiana vini): «Bene la sospensione di 5 anni del contezioso»

massimo