8 C
Verona
20 Aprile 2024
Cronaca Cronaca In evidenza ultimaora Valpolicella

Negrar, è un 39enne del posto l’investitore del 13enne rimasto ucciso ieri sera

È un 39enne del posto l’investitore del 13enne rimasto ucciso ieri sera a San Vito di Negrar. Il pirata della strada, che dopo aver travolto il ragazzino si è dato alla fuga, è stato individuato nelle scorse ore dai Carabinieri di Negrar di Valpolicella e del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Caprino Veronese. L’uomo è un operaio con piccoli precedenti fra cui spaccio di stupefacenti e guida in stato di ebrezza. È stato deferito all’Autorità giudiziaria in stato di libertà per i reati di omicidio stradale, fuga in caso di incidente ed omissione di soccorso.

I Carabinieri sono arrivati a lui grazie al sistema di videosorveglianza comunale ed ai detriti dell’autovettura che sono stati rinvenuti sull’asfalto dai militari. Grazie ad un frammento del fanale ed a parte dello specchietto retrovisore, infatti, è stato possibile individuare il modello di veicolo coinvolto e ricercarlo sulle diverse telecamere munite del sistema di lettura targhe. Esaminate per tutta la notte le immagini, i militari hanno individuato il mezzo, risultato intestato ad una donna di 64 anni, ma in uso al figlio, il quale nella mattinata odierna lo aveva nuovamente utilizzato per recarsi al lavoro in un cantiere edile in Valpolicella. Raggiunto dai militari, ha ammesso di essere stato lui alla guida ma non di aver investito una persona. Il veicolo è stato sequestrato dai Carabinieri di Negrar di Valpolicella e presenta inequivocabili danni nella parte anteriore destra, compatibili con i frammenti rinvenuti sul terreno, e sul parabrezza, sul quale sono evidenti i tipici segni del “caricamento” di un pedone.

Da una prima e sommaria ricostruzione della dinamica, sembra che pedone e veicolo procedessero entrambi in direzione di Verona lungo la s.p. 12 che in quel tratto prende il nome di via San Vito di Negrar di Valpolicella.

Condividi con:

Articoli Correlati

Legnago, domenica Tosi presenta la lista di Forza Italia per le Comunali

massimo

San Bonifacio, foto sbagliata su Primo Giornale: pubblicata quella di Pimazzoni al posto di Fiorio

massimo

San Bonifacio, la Liga Veneta Repubblica sostiene il candidato sindaco Fulvio Soave

massimo

Legnago, il sottosegretario Delmastro al convegno del candidato Longhi sulla sicurezza

massimo

Legnago, quattro arresti dei Carabinieri per spaccio di stupefacenti nella Bassa

massimo

Primo Giornale in distribuzione nell’Est Veronese, qui sempre scaricabile e sfogliabile

mirco