22.9 C
Verona
11 Agosto 2022
Basso Veronese Cronaca Cronaca In evidenza ultimaora

Nogara, da Venezia 244 mila euro per la messa in sicurezza del ponte sul Tartarello

Il sindaco di Nogara, Flavio Pasini
Il sindaco di Nogara, Flavio Pasini

 

La giunta regionale ha disposto oggi l’assegnazione di 244.000 euro per finanziare l’intervento per la messa in sicurezza del ponte sul canale irriguo Tartarello lungo la Regionale 10 “Padana Inferiore” nel territorio del Comune di Nogara. Ne dà notizia l’assessore regionale alle infrastrutture Elisa De Berti, evidenziando che l’intervento si è reso necessario per un improvviso dissesto che ha riguardato il ponte stesso. Veneto Strade ha infatti comunicato che si è verificata una rototraslazione di una porzione muraria presente fra la fondazione e l’imposta della volta in muratura, di dimensioni pari a circa 2-2,5 m, che ha causato il cedimento del riempimento e la formazione di un avvallamento sul piano viabile lungo la corsia in direzione Padova.

Il sindaco del Comune di Nogara, Flavio Pasini, ha fatto presente l’improponibilità di una chiusura totale del ponte, anche solo per un periodo limitato di tempo, in quanto il disagio che si arrecherebbe al territorio sarebbe molto elevato. Risulterebbero infatti molto dilatati i tempi di intervento dell’ambulanza 118, così come i cittadini sarebbero in grave difficoltà a raggiungere la sede dei medici di base e analoghi problemi sorgerebbero per l’espletamento di diversi altri servizi, anche di ordine pubblico.

«La Regione ha colto queste istanze fatte presenti anche dal vicepresidente del consiglio Massimo Giorgetti – sottolinea l’assessore De Berti – e ha disposto la copertura finanziaria urgente dell’intervento, che prevede la messa in sicurezza del ponte con un importante intervento di rinforzo strutturale, preceduto, in una prima fase, dalla immediata fornitura e posa di segnaletica stradale verticale ed orizzontale,  installazione di new jersey e attività costante di sorveglianza e monitoraggio del ponte mediante guardiania,  per consentire la circolazione in condizioni di sicurezza».

Condividi con:

Articoli Correlati

Rally, il legnaghese Strabello secondo in classe 4 al “Salsomaggiore Terme”

massimo

Contaminazione da Pfas, Cristina Guarda (EV): «Negli Usa sempre più pressioni per uno screening esteso»  

massimo

Aipo, fase di ispessimento delle olive

massimo

Finanza, “Banche Venete Riunite” chiude la semestrale con l’utile a 5,1 milioni. Iselle nuovo direttore generale

massimo

Politiche 2022, ““+Europa Verona”: «Calenda non rispetta i patti, per questo abbiamo rotto con lui»

massimo

S. Bonifacio, ventenne segregata per giorni in un capannone abbandonato: fugge e fa arrestare l’aguzzino

massimo