9.2 C
Verona
12 Aprile 2021
Basso Veronese Cronaca Cronaca In evidenza ultimaora

Nogara, sulla morte del medico c’è l’ipotesi dell’impatto con una grossa nutria

Sarà il risultato dell’esame dell’autopsia attesa per domani a dare nuove indicazioni utili agli inquirenti per capire cosa abbia provocato l’incidente nel quale ieri sera, poco prima delle 19,30, è rimasto vittima Nicola Stefano Tuzza (nella foto), 61 anni, il medico di famiglia di Sanguinetto. L’uomo era a bordo del suo scooter e stava tornando a casa a Nogara, dove l’attendevano la compagna ed il figlio Davide. È stato trovato esamine a terra da un’automobilista con la motocicletta in pezzi.

L’incidente è avvenuto sul lungo rettilineo della Regionale 10 che da Sanguinetto porta a Nogara. Una strada dove già si sono registrati incidenti mortali, perché buia. spesso dissestata perché essendo l’unica arteria che attraversa il Basso Veronese (da decenni si ne chiede la realizzazione di una variante alla Regione) è frequentata da molti Tir che ne rovinano l’asfalto.

Da ieri sera i Carabinieri di Sanguinetto e del Comando provinciale di Verona sono impegnati nel cercare di capire se il medico sia stato travolto da un’auto, ma sembra che sulla moto non vi siano tracce di altri mezzi, e per questo hanno anche visionato le telecamere della zona, in particolare quella della rotonda in uscita da Sanguinetto. Pare difficile, infatti, che il medico abbia perso da solo il controllo del mezzo su quel rettilineo.

Per questo si fa strada l’ipotesi dell’impatto contro una grossa nutria. La strada, infatti, corre tra i campi e da tempo nella zona il problema delle presenza di questi grossi roditori si sta facendo assillante. Tanto che nei giorni scorsi il sindaco della confinante Gazzo Veronese, Stefano Negrini, aveva chiesto una «vera azione di guerra contro le nutrie» (vedi ultimo numero di Primo Giornale), rispondendo ad una lettera con cui il presidente della Provincia, Manuel Scalzotto, chiedeva una relazione sul problema. Se fosse così, la morte del medico sarebbe ancora più terribile.

Articoli Correlati

Lotta al Covid, già 154 le farmacie veronesi disponibili per le vaccinazioni

massimo

Agricoltura, ricerca e innovazione così l’agricola Disconzi esporta insalata e ortaggi in tutta Europa

massimo

Verona, da poco uscito dal carcere per spaccio è stato sorpreso con 9 dosi di eroina: verrà espulso

massimo

Salute, domani l’evento online “Asma, Rinite Allergica, Covid-19 e continuità terapeutica”

massimo

Verona, il Comune apre le iscrizioni alle vacanze in campeggio per famiglie

massimo

Legnago, i fanti ricordano i 40 anni dall’inaugurazione del loro Monumento a Porto

massimo