19.9 C
Verona
29 Settembre 2022
Basso Veronese In evidenza Politica Politica ultimaora

Nomine, Bruno Fanton riconfermato presidente del Consiglio di Bacino dell’ATO Veronese

Con una ampia maggioranza (71 amministrazioni collegate in streaming, in rappresentanza di oltre 775mila abitanti), l’assemblea dei sindaci ha rieletto questa mattina Bruno Fanton, assessore a Cerea, presidente del Consiglio di Bacino dell’ATO Veronese, l’ente garante del servizio idrico integrato a Verona e provincia.

«Ringrazio i sindaci per aver nominato il Comitato Istituzionale e il presidente – ha commentato Luciano Franchini, direttore dell’ATO Veronese -. Ora siamo nelle condizioni di poter lavorare al meglio per l’aggiornamento dello schema regolatorio 2022-2023 su investimenti e tariffe, e per gli altri adempimenti che ci aspettano da qui alla fine dell’anno».«Questi accordi dimostrano che se c’è la volontà e la voglia si possono raggiungere obiettivi importanti», ha aggiunto Antonio Bertaso, sindaco di Cerro Veronese, che ha presieduto l’assemblea.

«Ringrazio per la rinnovata fiducia accordatami, garantisco il mio massimo impegno e disponibilità a essere interpellato in qualsiasi momento – ha esordito Fanton, inaugurando il suo secondo mandato in veste di presidente -. Sono pronto a portare avanti il lavoro degli ultimi anni, certo della professionalità dei componenti del Comitato Istituzionale, sia nuovi che riconfermati, unitamente all’intero personale degli uffici, al direttore Franchini ed alle due Società di gestione Acque Veronesi e Azienda Gardesana Servizi: siamo una squadra e come tale lavoreremo come abbiamo sempre fatto sugli obiettivi in programma».

Il secondo punto dell’ordine del giorno ha visto l’elezione del Comitato Istituzionale (Cda). Anche qui gli amministratori si sono espressi all’unanimità nella scelta dei quattro componenti: Davide Benedetti (sindaco di Brenzone sul Garda), Antonio Bertaso (sindaco di Cerro Veronese, al secondo mandato) Tommaso Ferrari (assessore all’ambiente di Verona), Denise Zoppi (assessore ai lavori pubblici di Belfiore, anche lei al secondo mandato).

Per la nomina del revisore dei conti, al punto tre, alla luce delle 24 candidature pervenute all’ATO, i sindaci hanno votato Carlo Errico, professionista di San Giovanni Lupatoto con vasta esperienza come revisore dei conti negli enti locali della provincia di Verona.

Condividi con:

Articoli Correlati

Poste Italiane, i cittadini di Legnago, S. Bonifacio, Pescantina coinvolti nel progetto “Etichetta la cassetta”

massimo

Legnago, lutto nel mondo politico e sindacale per la scomparsa di Rolando Vedovelli

massimo

Scuola&Alimentazione, lanciato dalla sede Enaip il concorso “La salute nel piatto”

massimo

Verona, perde il controllo dell’auto e finisce contro un Tir colpendone il serbatoio: illeso ma strada chiusa per 3 ore

massimo

Salute, aperte le prenotazioni per le seconde dosi booster dai 12 anni in sù

massimo

Associazioni, i 50 anni dei “Veronesi nel mondo” e la “Giornata dei veneti nel Mondo”

massimo