24.4 C
Verona
25 Luglio 2024
Cronaca In evidenza ultimaora

Opere, la Provincia destina 3,3 milioni dell’avanzo ai Comuni per strade e mezzi ecologici

È stata approvata oggi, mercoledì 19 maggio, dal consiglio provinciale una variazione di bilancio deliberata nei giorni scorsi dal presidente Manuel Scalzotto, che aumenta il contributo messo a disposizione dal Palazzo Scaligero ai Comuni veronesi per la messa in sicurezza delle intersezioni tra strade provinciali e comunali. Ai 5 milioni già stanziati dal 2019, se ne aggiungono altri 2,85: di questi 1,14 per interventi futuri da individuare di concerto con le amministrazioni locali e 1,71 per istanze già presentate ma non finanziate dal precedente contributo. Tra queste ultime, ad esempio, la sistemazione di due ponti sulla Sp 10 a Badia Calavena e Selva di Progno, dell’incrocio tra la Sp 7/a Padovana, via Camatte e via Scanzana a Zimella e dell’intersezione tra le Sp 41 e 42 a Bevilacqua.

La variazione ha previsto, inoltre, sempre per i Comuni scaligeri, un fondo di 500 mila euro per la rottamazione di veicoli inquinanti e la sostituzione con mezzi a basso impatto ambientale di nuova immatricolazione. Il contributo potrà andare dal 50 all’80% della spesa sostenuta. La percentuale maggiore è destinata a chi intenderà acquistare mezzi scolastici o per il trasporto disabili. L’avviso pubblico per gli enti locali, in fase di definizione, verrà presentato nelle prossime settimane e diventerà operativo nell’anno in corso.

Condividi con:

Articoli Correlati

Tumore al pancreas, Verona e Roccella Jonica insieme per curarlo con una borsa di studio dedicata a Elisa

massimo

Bardolino, tedesco ricercato per omicidio doloso e furto arrestato dalla Polizia municipale

massimo

Viabilità, riaperta ieri la Provinciale 20 tra Nogara e Salizzole

massimo

Verona, 33 arresti contro la rete di criminali che rapinava, scippava, aggrediva persone davanti alla Stazione

massimo

Malcesine, precipita con il parapendio lanciandosi dal monte Baldo: morto

massimo

Verona, consegnate da Tosi e Bisinella al carcere di Montorio 11 tonnellate di piastrelle per rifare le docce

massimo