9.5 C
Verona
7 Marzo 2021
In evidenza Politica ultimaora

Partiti, la Lega nomina Edi Maria Neri responsabile del dipartimento Legalità e Trasparenza

Il coordinamento provinciale della Lega di Verona ha nominato Edi Maria Neri, giurista, vicepresidente di dell’associazione Avviso Pubblico e già assessore comunale, responsabile a livello locale del neocostituito dipartimento Legalità e Trasparenza del partito guidato da Matteo Salvini.

L’incarico è stato ufficializzato questa mattina in Comune a Verona. Il coordinatore provinciale Nicolò Zavarise ha sottolineato: «Edi Maria Neri ha un profilo professionale e politico di assoluto livello e rappresenta la persona giusta per portare avanti un incarico che per la Lega è strategico, su un tema fondamentale come la lotta alla criminalità organizzata e alla corruzione».

Il deputato e consigliere comunale Vito Comencini, nel ruolo di coordinatore cittadino della Lega, ha spiegato che il dipartimento guidato da Edi Maria Neri «si occuperà di promuovere la cultura della legalità nel nostro territorio. Assistiamo spesso purtroppo a tentativi di infiltrazione da parte delle organizzazioni criminali, in particolare le mafie, anche quelle straniere come la mafia nigeriana. Per una forza politica come la Lega, impegnata in prima linea all’interno delle amministrazioni comunali, a Verona e nella maggior parte dei Comuni della provincia, è fondamentale monitorare in maniera costante il tema della trasparenza e della legalità, in collaborazione con i rappresentanti istituzionali e le forze dell’ordine».

Il deputato Roberto Turri, capogruppo della Lega in Commissione Giustizia alla Camera, ha aggiunto: «Il nuovo dipartimento guidato da Edi Maria Neri sarà determinante per fornire spunti e segnalazioni che arrivano dal territorio, anche nella logica di proporre nuove leggi o modifiche normative. In questo modo creeremo un filo diretto e porteremo a Roma delle azioni concrete».

«Con la Lega condivido tante battaglie e quella per la legalità e oggi fondamentale. Sono felice che il movimento di cui faccio parte abbia dimostrato grande sensibilità su questo tema e sono onorata di portare avanti questo ruolo – ha detto Neri -. Anche grazie a questa iniziativa la lotta alle mafie e alla corruzione, che rappresenta un vero e proprio furto di democrazia, viene posta al centro dell’agenda politica. L’arma attraverso la quale possiamo opporci a questo genere di reati è quella della prevenzione, un caposaldo anche per l’associazione di cui sono vicepresidente, Avviso Pubblico, che riunisce gli amministratori pubblici che si impegnano a promuovere la cultura della legalità».

Articoli Correlati

Cattolica Assicurazioni, il Cda avvia il rinnovo delle cariche richiesto dall’Ivass

massimo

S. Giovanni Ilarione, perde la vita scontrandosi in auto con il furgone guidato dal fratello

massimo

S. Giovanni Ilarione, cade da solo con la moto: è grave

massimo

Verona, i vigili del fuoco bardano il tecnico chiamato a riparare la caldaia di una famiglia colpita dal Covid

massimo

La “Settimana del socio Pro Loco” da lunedì sul web

massimo

Legnago, Festa della Donna in ospedale l’associazione “Cuore di Donna”

massimo