13.8 C
Verona
23 Maggio 2024
Cronaca In evidenza ultimaora

Pensionati, la Cigl di Verona: «Tanti in sede a chiedere aiuto per lo Spid. Una semplificazione fallita»

 «In questi mesi molte pensionate e molti pensionati si sono presentati nelle nostre sedi per denunciare l’estrema difficoltà di portare a completamento le procedure di attivazione dello Spid (Sistema Pubblico Identità Digitale). Doveva essere una semplificazione della burocrazia, ma è fallita».

L’accusa arriva da Adriano Filice (nella foto), segretario generale Spi Cgil Verona, che spiega: «Sappiamo che per lo Spid occorre possedere un numero di cellulare e un indirizzo di posta elettronica per completare la registrazione, il documento di riconoscimento e la tessera sanitaria in corso di validità. Ciò che non viene sufficientemente sottolineato è che tali requisiti presuppongono a monte l’esistenza di una ulteriore dotazione, strumentale e cognitiva, che in persone al di sopra di una certa soglia di età e al di sotto di un certo livello di reddito non può in alcun modo essere data per scontata».

Procurarsi uno smartphone di relativamente recente generazione e un accesso ad internet rappresenta, infatti, anche un costo non trascurabile per persone che vivono con la pensione integrata al minimo. Inoltre la comprensione delle terminologie tecniche come account, qrcode, captcha, url e delle procedure informatiche quali ripristino e verifica password, autenticazione a due fattori sono lontane anni luce dalla vita quotidiana di molti anziani.

«Giocoforza, per molte anziane e anziani, in particolare per chi vive da solo e non può contare sull’aiuto di figli o dei parenti, questo percorso diventa un vero e proprio percorso ad ostacoli che molte volte porta alla rinuncia – avverte Filice -. Considerando che lo Spid è ormai indispensabile nei rapporti con la pubblica amministrazione, ci domandiamo se questo strumento sia stato pensato sapendo che c’è una fascia della popolazione con scarse conoscenze e abilità informatiche ed è pertanto impossibilitata ad ottenere con facilità queste credenziali».

Condividi con:

Articoli Correlati

Primo Giornale in distribuzione nel Basso Veronese, sempre scaricabile e sfogliabile

mirco

Valpolicella, approvato il bilancio del Consorzio di tutela della Doc: 3,8 milioni di fatturato

massimo

Verona, domenica a Villa Buri la “Festa dei Popoli” con tema “In cammino per la pace”

massimo

Polato (FdI): «L’Europa sia unita contro l’eccessiva capacità cinese. Rischio da Pechino di dazi al vino europeo»

massimo

Verona, incontro sull’Autonomia differenziata con Paolo Borchia e il ministro Calderoli

massimo

San Bonifacio, alzato il ponte della Motta per far passare l’Alpone in piena

massimo