22.2 C
Verona
12 Aprile 2024
Cronaca Cronaca In evidenza ultimaora Valpolicella

Pescantina, Acque Veronesi estende la rete fognaria nelle vie dove manca

Portare il servizio di fognatura dove ancora non c’è, rendendo più efficace il trattamento dei reflui e sempre più sostenibile il processo di depurazione. È l’obiettivo del nuovo investimento di Acque Veronesi questa volta nel comune di Pescantina, in via dei Sassi, dove a breve partiranno i lavori di posa di circa 600 metri di nuove condotte fognarie. Un intervento atteso dal territorio e importante dal punto di vista ambientale.

«L’estensione della rete fognaria in zone sprovviste è un’opera a servizio dei cittadini e dell’ambiente, perché consente di raccogliere i reflui senza disperdere sostanze inquinanti e di avviarli al processo di depurazione -spiega il Presidente di Acque Veronesi, Roberto Mantovanelli (nella foto) -. L’investimento, di circa 260 mila euro, è un intervento significativo per il territorio di Pescantina, perché è a servizio di un’area che ha avuto un importante sviluppo abitativo e produttivo nel tempo. Questo nuovo collettore dà una risposta per il presente e anche per il futuro, perché il progetto che andiamo a realizzare tiene già conto della possibilità di ulteriori sviluppi».

Il nuovo sistema fognario si collegherà a gravità con la rete già esistente, in prossimità dell’intersezione con il percorso pedonale di via Anita Garibaldi, i reflui saranno poi trattati nel vicino depuratore che si trova in località Tremolè. Circa 200 da progetto i possibili nuovi allacciamenti, novanta i giorni previsti da cronoprogramma per la durata dei lavori.

«Ringrazio Acque Veronesi per aver dato risposta ad un’esigenza del territorio – aggiunge il vicesindaco di Pescantina, Davide Pedrotti -. Ho ritenuto importante portare all’attenzione del gestore le tante richieste che mi sono pervenute dai residenti di via dei Sassi. La capacità di fare sintesi tra il Comune di Pescantina e Acque Veronesi e l’ottimo rapporto di partnership e di collaborazione instaurato, ha permesso di arrivare ad una risposta concreta per un’area in forte espansione edilizia. L’intervento avrà il duplice obiettivo” conclude Pedrotti “di migliorare le infrastrutture comunali e tutelare la qualità dell’ambiente in quanto si andrà ad eliminare il vecchio sistema di smaltimento dei reflui con fossa biologica a dispersione».

Circa 200 chilometri, al termine dei lavori, la lunghezza delle reti presenti nel comune di Pescantina. La maggior parte, circa 130 chilometri, riguarda la rete acquedotto, che registra una percentuale di allacci del 95%, in linea con la media provinciale. I restanti 70 sono le reti fognarie, che registrano una copertura di allacciamenti più bassa, di poco superiore al 70%. Dato destinato a migliorare dopo l’intervento di via dei Sassi.

Condividi con:

Articoli Correlati

Verona, ampia partecipazione al presidio in piazza Cittadella per lo sciopero dei settori privati

massimo

Primo Giornale in distribuzione nel Basso Veronese, sempre scaricabile e sfogliabile

mirco

Verona, conclusa la prima fase del concorso di idee per l’ex Seminario con 73 proposte

massimo

Torri del Benaco, tenta di uccidere il padre a coltellate: arrestato dai Carabinieri

massimo

Castelnuovo del Garda, arrestati due italiani per la rapina in villa a coppia di anziani

massimo

Verona, Enrichetta Alimena presenta il suo libro “Lotta per l’inclusione” sulla disabilità

massimo