7.7 C
Verona
2 Dicembre 2022
Cronaca Cronaca In evidenza ultimaora Valpolicella

Pescantina, Pedrotti si è dimesso dalla commissione ambiente

discarica

Davide Pedrotti si è dimesso dalla commissione Ambiente e Urbanistica di Pescantina. La lettera di dimissioni il consigliere comunale della Lega Nord, Davide Pedrotti, l’ha protocollata in Comune il 7 luglio scorso. «Illustrissimo sindaco, è con sconcerto e delusione che sono venuto a conoscenza, durante il consiglio comunale del 1° luglio scorso, della grave situazione legale che riguarda la discarica di Ca’ Filissine – scrive Pedrotti -. La preoccupazione rispetto alle ovvie difficoltà in cui si troverà Pescantina in seguito a queste circostanze si è unita in me alla delusione riguardo il fatto che la sua maggioranza, seppur con dichiarati principi di condivisione e socializzazione, sembra esprimere un gruppo di amministratori in realtà per nulla propensi alla collaborazione, neppure in grado di apprezzare i consigli e le idee di una commissione apposita, i cui membri di minoranza nulla sapevano dei risvolti legali esposti nel suddetto consiglio, e la cui presidenza era stata opportunamente assegnata al consigliere Borghetti, persona il cui bagaglio conoscitivo e le cui competenze professionali erano adatte a tutelare e difendere Pescantina nelle problematiche relative alla discarica».

«L’ultima commissione si è riunita a marzo e poi, nonostante le richieste fatte, purtroppo più nessuna convocazione, più nessuna considerazione. Io stesso avevo sollecitato l’amministrazione a convocare la commissione, non solo per affrontare la questione discarica, ma almeno in merito all’urbanistica, materia delicata e bisognosa di attenzione – continua Pedrotti -. Invece siamo giunti al paradosso per cui io, membro della commissione ambiente, sono venuto a conoscenza del nuovo sistema di raccolta dei rifiuti nel medesimo momento e con le medesime modalità con cui la notizia è stata data a tutta la cittadinanza, ovviamente a decisioni già prese. Se la commissione non viene interpellata neppure per parlare della raccolta differenziata mi chiedo amaramente a cosa serva – conclude il consigliere -. Sono queste le motivazioni che mi spingono ad uscire dalla suddetta commissione, in cui non tengo a sedere se resa tristemente inutile e improduttiva, come quest’amministrazione l’ha, nei fatti, resa».

Condividi con:

Articoli Correlati

Verona, camionista muore in un incidente tra Tir sulla strada dell’Alpo

massimo

Primo Giornale in distribuzione nel Basso Veronese, sempre scaricabile e sfogliabile

mirco

Morte di Rebellin, il ricordo di Zaia: «Il ciclismo veneto perde una figura storica, esempio di atleta e di uomo»

massimo

Tragedia nel ciclismo: Davide Rebellin travolto e ucciso da un Tir mentre si allena in bicicletta

massimo

Verona, folle fuga in auto contromano in tangenziale per scappare ai Carabinieri

massimo

San Bonifacio,  arrestati dai Carabinieri i due autori della rapina ad un’anziana al cimitero

massimo