31.1 C
Verona
10 Agosto 2022
In evidenza Politica ultimaora

Politica, oggi il congresso provinciale della Lega con Paternoster unico candidato

paternosterp

«Sono stati quattro anni e mezzo belli e importanti, ed in cui è accaduto di tutto». Paolo Paternoster, segretario provinciale della Lega Nord di Verona, ripercorrerà oggi durante il congresso provinciale del Carroccio convocato dalle 10 a VeronaMercato, i suoi due mandati consecutivi e presenterà il programma di quello che sarà il terzo alla guida del Carroccio Veronese. La parte più importante della “storia” di questi ultimi 4 anni della Lega a Verona riguarda lo strappo con l’attuale sindaco, l’uomo che per  20 anni aveva segnato la linea del Carroccio scaligero. E il futuro passa sempre da Flavio Tosi, diventato il nemico numero uno, visto che adesso addirittura si vocifera di un accordo con Renzi che lo condurrebbe ad una candidatura per un terzo mandato.

«Per me è storia passata, e non lo voglio nemmeno più nominare perché farlo sarebbe fargli onore – sbotta secco Paternoster -. Il congresso ha dimostrato ancora una volta la compattezza e la soliditò del nostro movimento, con circa 700 tesserati che oggi alla Verona Mercato voteranno il direttivo e discuteranno dei temi politici che da sempre ci appartengono. Ringrazio il nostro popolo della fiducia che ancora una volta mi verrà concesso. Farò di tutto per esserne degno».

Paternoster, infatti, è il candidato unico a succedere a se stesso. Diverso il discorso sul comitato esecutivo provinciale, dove invece i candidati erano Roberto Simeoni, Dario Pomari, Laura Bocchi, Alfredo Bertolini, Simone Marchi, il sindaco di Salizzole Cristiano Zuliani, Damiano Zullo, Roberto Roberti, Michele Grossule, il vicepresidente della Provincia Gualtiero Mazzi, l’ex sindaco di Nogara Simone Falco, Stefano Piccoli, Francesca Toffali, Filippo Rigo. In lizza per uno dei nove posti del direttivo.

Condividi con:

Articoli Correlati

Finanza, “Banche Venete Riunite” chiude la semestrale con l’utile a 5,1 milioni. Iselle nuovo direttore generale

massimo

Politiche 2022, ““+Europa Verona”: «Calenda non rispetta i patti, per questo abbiamo rotto con lui»

massimo

S. Bonifacio, ventenne segregata per giorni in un capannone abbandonato: fugge e fa arrestare l’aguzzino

massimo

Trasporti, l’europarlamentare veronese Borchia (Lega) attacca sulle nuove restrizioni al traffico al Brennero

massimo

Legnago, per “Estate al Fioroni!” il concerto speciale “Suoni e luci di stelle. Ensamble di fisarmoniche in festa”

massimo

Ciclismo, il veronese Chesini (Ausonia) si impone alla “Classica delle Due Province”

massimo