4.2 C
Verona
6 Febbraio 2023
Cronaca In evidenza ultimaora

Presentato il nuovo manifesto dell’Avis. Il presidente Viali: «Richiesta di sangue in crescita del 5,8%»

avis-2016

Presentato oggi a Verona, nella sede provinciale Avis, il manifesto 2016 realizzato dal fotografo internazionale Maurizio Marcato per la nuova campagna di sensibilizzazione alla donazione presso l’Associazione Volontari Italiani del Sangue.

«Lo slogan scelto quest’anno “Non nasconderti dietro ad una maschera. Vieni a donare” è forte, incisivo e non ha mezze misure – ha detto Marcato, che aveva già collaborato con Avis realizzando la campagna promozionale del 2014 -. Nel manifesto ho rappresentato il tema fotografando un giovane uomo d’affari fermo nella folla brulicante in movimento che invita a riflettere sulla situazione esistente. Oggi la giustificazione più frequente riguarda la mancanza di tempo, quando io credo che sia solo frutto di una mancanza di volontà».

Alla presentazione sono intervenuti Alessandro Viali, presidente provinciale di Avis Verona, Costantino Gugliuzza, Presidente Avis di Zevio, Umberto Panarotto, segretario provinciale di Avis Verona e Luca Sandri, ideatore del “pay off” vincente. La scelta del tema del manifesto, infatti, è avvenuta tramite un concorso, tenutosi la scorsa primavera. La commissione selezionatrice, presieduta dal residente Avis di Zevio Costantino Gugliuzza, ha decretato la vittoria del pay off “Non nasconderti dietro ad una maschera. Vieni a donare” ideato da Luca Sandri, operaio della provincia di Verona e donatore da 7 anni.

I dati aggiornati all’ultima Assemblea provinciale di Avis segnalano che sono circa 22.000 i donatori della provincia di Verona, su un totale 131.830 donatori residenti nel Veneto. «Come Avis Verona doniamo 40.000 sacche di sangue all’anno – ha dichiarato il presidente provinciale Viali -. Numeri positivi con un+ 2,3% rispetto al 2015, ma che non soddisfano la richiesta di sangue in crescita del 5,8%. L’esigenza è spiegata dalla presenza sul nostro territorio dell’Ospedale Civile Maggiore di Verona, un polo chirurgico d’eccellenza che spinge numerosi pazienti, anche fuori regione, a rivolgersi alla struttura. Di conseguenza, c’è sempre una maggiore necessità di sangue e di donatori».

Condividi con:

Articoli Correlati

Volley, a San Bonifacio il Montecchio batte la Sigel Marsala in tre set

massimo

Verona, va in fiamme l’auto: illesi gli occupanti soccorsi dai Vigili del fuoco

massimo

Monteforte d’Alpone, Ettore Prà, 17 anni, nominato da Mattarella “Alfiere della Repubblica”

massimo

Bardolino, oggi la Coppa Giulietta&Romeo tra il Garda e la Valpolicella

massimo

Verona, i sindacati sull’ennesimo morto sul lavoro: «Una strage che non si ferma»

massimo

Verona, la SuperBeton smantella l’impianto di via del Vegron. Bertiucco: «Vittoria dei cittadini di Montorio»

massimo