5.2 C
Verona
9 Dicembre 2022
Cronaca In evidenza ultimaora

Processo Pfas, ammesse 229 parti civili tra associazioni e comitati. Businarolo (5Stelle): «Quanto accaduto in Veneto è un caso unico»

«L’ammissione di tutte le parti civile al processo Pfas certifica che quanto accaduto in Veneto è un caso unico, senza precedenti, a livello giuridico». È quanto commenta Francesca Businarolo, deputata del Movimento 5 Stelle, presidente della Commissione giustizia di Montecitorio, a seguito della decisione di oggi del Tribunale di Vicenza di ammettere ben 229 tra associazioni, comitati di cittadini, enti pubblici nel processo per l’inquinamento da sostanze perfluoroalchiliche.

«Alla prima udienza, fissata per il 23 marzo, inizierà un processo in cui si sono costituite come parti civili ben 229 tra associazioni, comitati di cittadini, enti pubblici. È la dimostrazione che un’amplissima fetta della società civile veneta vuole vederci chiaro in quello che è stato un gravissimo danno non solo ambientale, ma anche sanitario – dice Businarolo -. Alla luce della verità che sta emergendo un po’ alla volta, appare sempre più fuori luogo il comportamento da parte dell’amministrazione Zaia, che non perde occasione per tentare di “normalizzare” un fatto inaudito e le cui conseguenze devono essere ancora del tutto comprese. Ora la parola spetta ai giudici, nei quali ripongo la massima fiducia».

Condividi con:

Articoli Correlati

Primo Giornale in distribuzione nell’Est Veronese, sempre scaricabile e sfogliabile

mirco

Cerea, con la moto contro un’auto: un ferito grave a San Vito

massimo

S.Bonifacio, l’ex ospedale passerà al Comune che darò all’Ulss il terreno per la Casa della Comunità

massimo

Legnago, oltre 80 imprenditori alla serata organizzata dall’europarlamentare Borchia sule politiche Ue per l’energia

massimo

Verona, incidente tra due auto in corso Cavour con un ferito grave

massimo

Sona, finisce con l’auto contro un albero: è in gravi condizioni

massimo