8 C
Verona
18 Aprile 2024
Cronaca In evidenza ultimaora

Processo Pfas, studio professoressa Facchin coerente col reato di disastro ambientale

Processo Pfas, dinanzi alla Corte d’Assise del Tribunale di Vicenza il 26 gennaio ha deposto la professoressa Paola Facchin, docente universitaria e responsabile del registro nascite del Veneto. Il processo vede imputati 15 manager Miteni, Icig e Mitsubishi Corporation, accusati a vario titolo di avvelenamento delle acque, disastro ambientale innominato, gestione di rifiuti non autorizzata, inquinamento ambientale e reati fallimentari.

Le conclusioni della professoressa Facchin, che oggi ha risposto alle domande del Pubblico Ministero, indicano chiaramente un eccesso di quattro patologie (diabete materno, preeclampsia e malformazioni del sistema nervoso) nelle aree dove sono state riscontrate maggiori concentrazioni di Pfas nelle acque sotterranee. Dati, questi, consistenti e coerenti con i dati epidemiologici e di sperimentazione sugli animali presenti nella letteratura.

Queste conclusioni, secondo l’avvocato Angelo Merlin, che con i colleghi Marco Tonellotto e Vittore d’Acquarone assiste Acque del Chiampo, Viacqua, Acquevenete e Acque Veronesi, sono coerenti con la struttura del reato di disastro contestato, il quale non richiede la morte o le lesioni delle persone ma che vi sia un pericolo per un numero indeterminato di persone.

Condividi con:

Articoli Correlati

San Bonifacio, foto sbagliata su Primo Giornale: pubblicata quella di Pimazzoni al posto di Fiorio

massimo

San Bonifacio, la Liga Veneta Repubblica sostiene il candidato sindaco Fulvio Soave

massimo

Legnago, il sottosegretario Delmastro al convegno del candidato Longhi sulla sicurezza

massimo

Legnago, quattro arresti dei Carabinieri per spaccio di stupefacenti nella Bassa

massimo

Primo Giornale in distribuzione nell’Est Veronese, qui sempre scaricabile e sfogliabile

mirco

Soave, domenica 21 aprile la gara di pesca dedicata ai ragazzi under 14 dell’Est Veronese

massimo