19.9 C
Verona
29 Settembre 2022
Basso Veronese In evidenza Sport Sport ultimaora

Rally, il legnaghese Strabello al San Martino di Castrozza per dare una svolta alla stagione

Con il mirino ben puntato sulla finale di Modena il pilota di Legnago si appresta ad affrontare, con navigatore Ivan Gasparotto, il prossimo fine settimana di venerdì 17 e sabato 18 settembre, una delle classiche del rallysmo nostrano ovvero la quarantunesima edizione del Rally San Martino di Castrozza, evento valevole per il Campionato Italiano WRC.

Reduce da un Marca tanto brillante quanto sfortunato, in testa alla R2C prima di essere rallentato dall’impatto contro un sasso in piena traiettoria, il portacolori di Destra 4 Squadra Corse, in gara con una Peugeot 208 Rally 4 preparata da Baldon Rally sarà impegnato nel difendere, in Coppa Rally ACI Sport, la posizione di leader, con un vantaggio di dodici punti e mezzo su Lovisetto, secondo, e quattordici su Carrara, terzo.

Se la situazione in chiave CRZ risulta più che positiva, potendo sfruttare anche il coefficiente maggiorato degli ultimi due round della serie, non da meno è quella in una Michelin Zone Rally Cup dove il terzo posto occupato dista soltanto tredici lunghezze da quella di capoclassifica. Notevoli le carte da poter giocare anche in R Italian Trophy con Strabello attualmente secondo, a poco più di due punti da Dal Castello e con l’opportunità del sorpasso in terra trentina.

«Anche se al Marca siamo stati sfortunati – sottolinea Strabello – siamo consapevoli del potenziale che abbiamo dimostrato in gara. È vero che è da Luglio che non saliamo in auto ma ci presentiamo al San Martino di Castrozza con una situazione globale molto favorevole a noi. Siamo primi in CRZ, secondi in R Italian Trophy, ad un soffio dal primo, e terzi in Michelin Zone Rally Cup. Dobbiamo cercare di non commettere errori, a differenza di quanto accaduto al Marca anche se in quel caso la sfortuna ci ha visto benissimo. Vogliamo arrivare alla finale».

Classica l’ossatura del San Martino di Castrozza targato 2021, tre prove speciali da ripetere per due passaggi in sequenza, partendo dalla più lunga “Manghen” (22,01 km), proseguendo con la “Val Malene” (16,81 km) e con la più corta “Gobbera” (8,25 km), per un totale di poco meno di novantacinque chilometri cronometrati che andranno a disputarsi sabato 18 settembre.

Condividi con:

Articoli Correlati

Poste Italiane, i cittadini di Legnago, S. Bonifacio, Pescantina coinvolti nel progetto “Etichetta la cassetta”

massimo

Legnago, lutto nel mondo politico e sindacale per la scomparsa di Rolando Vedovelli

massimo

Scuola&Alimentazione, lanciato dalla sede Enaip il concorso “La salute nel piatto”

massimo

Verona, perde il controllo dell’auto e finisce contro un Tir colpendone il serbatoio: illeso ma strada chiusa per 3 ore

massimo

Salute, aperte le prenotazioni per le seconde dosi booster dai 12 anni in sù

massimo

Associazioni, i 50 anni dei “Veronesi nel mondo” e la “Giornata dei veneti nel Mondo”

massimo