2 C
Verona
8 Febbraio 2023
Basso Veronese In evidenza Sport Sport ultimaora

Rally, il pilota legnaghese Strabello alla 103. edizione del “Targa Florio”

Ultime ore di attesa per Stefano Strabello che da domani, venerdì 10 maggio, in Sicilia, parteciperà alla 103. edizione del “Targa Florio”, una classica del rally definita un patrimonio internazionale dell’automobilismo.

Sarà il terzo appuntamento del Campionato Italiano Rally R1 e della Suzuki rally Cup 2019, in programma nel corso del weekend sulle leggendarie prove speciali intorno a Palermo. Il pilota veronese, portacolori della scuderia Destra 4 Squadra Corse, sarà alla terza partecipazione al “Targa Florio”, ma per la prima volta al volante della Suzuki Swift 1.0 Boosterjet RS R1 preparata dalla Gliese Engineering. In due conSofia D’Ambrosio, giovane navigatrice piemontese con la quale quest’anno condivide l’impegno agonistico nella massima serie tricolore, Strabello punta ad aumentare il feeling con la nuova vettura di Hamamatsu, in una classe molto combattuta come la R1 che in Sicilia vedrà al via ben 14 vetture, 9 delle quali iscritte anche alla Suzuki Rally Cup 2019. La gara, dal canto suo, sarà probabilmente la più tosta finora affrontata in questa stagione da Strabello, con ben 17 prove speciali tutte su asfalti particolarmente sconnessi e scivolosi, oltre 150 chilometri cronometrati e un percorso complessivo di poco inferiore ai 560 chilometri.

L’impegno sportivo entrerà nel vivo venerdì mattina con lo Shakedown tra Campofelice di Roccella e Collesano, prima dello start da Palermo, piazza Verdi, alle 16, dove i piloti saranno accolti dal tradizionale bagno di folla dell’appassionato pubblico palermitano. Venerdì si affronteranno tre prove speciali, tra cui la prova spettacolo di apertura a Termini Imerese. Sabato giornata decisamente impegnativa, con partenza alle 7 dal parco assistenza per affrontare le restanti 14 prove speciali, quasi completamente ricavate sulle leggendarie Madonie. La più lunga sarà “Scillato-Polizzi” di poco oltre i 14 chilometri, ma attenzione anche alla corta “Collesano”, particolarmente stretta e spettacolare. L’arrivo è in programma a partire dalle 20,51 al Belvedere di Termini Imerese.

«Mi sento bene, la Targa Florio è una gara che mi piace e dove mi sono sempre sentito a mio agio, anche se per varie vicissitudini non l’ho mai conclusa come avrei voluto. Le prove speciali sono molto veloci, nonostante la difficoltà tecnica del loro sviluppo, e soprattutto con una vettura di piccola cilindrata come la nostra Suzuki Swift 1.0 Boosterjet RS R1 serviranno note precise ed efficaci per poter spingere a fondo – dice Strabello -. Questo è un rally dove l’acceleratore è spesso a fine corsa, occorre un grande feeling in abitacolo e dopo le prime due gare sono sicuro che con Sofia sarà sicuramente così».

Condividi con:

Articoli Correlati

Formazione, 2.000 studenti hanno partecipato all Giornata internazionale sulla sicurezza in internet 

massimo

Cattolica trasferisce attività in Piemonte e la Cgil attacca: «Generali mostra il suo vero volto mettendo a rischio 90 posti di lavoro alla Insurecom»

massimo

Formazione, presentato il Piano Operativo Regionale “Persi, dispersi e ritrovati: le politiche per i giovani”

massimo

Negrar, i Carabinieri pedinano uno spacciatore fino a Montebello (Vicenza) per arrestarlo

massimo

Verona, sbloccato a Roma dal Cipess il progetto del Filobus con 6,73 milioni di euro di contributo in più

massimo

Verona, Adiconsum ottiene dall’Arbitro Bancario Finanziario il rimborso di 4.200 euro truffati ad un cittadino tramite sms

massimo