22.5 C
Verona
25 Luglio 2024
In evidenza Sport ultimaora

Rally, presentato il 42° Due Valli che tocca quota 120 equipaggi

È stato presentato questa mattina nella Sala Arazzi del Comune di Verona il 42° Rally Due Valli, quarto round del Campionato Italiano Assoluto Rally Sparco 2024 valido anche per la Coppa Rally di 4^ Zona che si disputerà tra venerdì 28 e sabato 29 giugno.
L’evento è organizzato dall’Automobile Club Verona e ACI Verona Sport con il supporto della Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura di Verona, Tomasi Auto, Noleggiare, Banca Valsabbina, Verona Serramenti SBN, Edil SBN Costruzioni, Verona Serramenti SBN, Aleph Group, UP Rent, Mondini Cavi, Sicurplanet, BIM Adige, ATV, Amia, Sara Assicurazioni ed ACI Global Servizi.
Il 42° Rally Due Valli sarà quest’anno solo rally per auto moderne e per la prima volta permetterà a tutti, quindi anche ai concorrenti della CRZ, di disputare lo stesso identico percorso, le stesse prove senza versioni accorciate, generando di fatto una sola unica classifica. Si tratta di un’opportunità importante che ha permesso di sfiorare le 120 vetture partecipanti lasciando presagire uno spettacolo di grande intensità.

Tra i favoriti spicca l’attuale leader del campionato Giandomenico Basso con Lorenzo Granai, sulla nuovissima Toyota GR Yaris Rally2 ufficiale gommata Pirelli, partiranno con il numero 1 alla luce della vittoria nella recente Targa Florio, in Sicilia. Contro di lui Andrea Crugnola e Pietro Elia Ometto, su Citroen C3 Rally2, campioni italiani in carica e vincitori qui nel 2022, oltre a Simone Campedelli, con Tania Canton, su Skoda Fabia RS Rally2. Grande ritorno anche per l’11 volte campione italiano Paolo Andreucci, con Rudy Briani, su Citroen C3 Rally2. Il garfagnino a Verona ha già vinto due volte e quest’anno cercherà di puntare in alto. Tra gli altri piloti da tenere in considerazione per l’assoluta c’è il veneto Marco Signor, con Daniele Michi (Skoda Fabia RS Rally2), il pavese Giacomo Scattolon con Gabriele Zanni (Citroen C3 Rally2), lo sloveno Bostjan Avbelj con Elia De Guio (Skoda Fabia RS Rally2), i bresciani Andrea Mabellini e Virginia Lenzi (Skoda Fabia RS Rally2), il siciliano Andrea Nucita navigato da Rudy Pollet (Hyundai i20 N Rally2).
I piloti veronesi saranno rappresentati in primis da Mattia Scandola, terza generazione della famiglia da corsa più famosa di Verona. Mattia, navigato da Nicolò Gonella su Skoda Fabia Rally2 Evo, disputerà per la prima volta la gara di casa con una vettura Rally2. In gara anche Federico Bottoni con Sofia Peruzzi (Skoda Fabia RS Rally2). Tanti i nomi dei piloti scaligeri tra i quali ci sono anche piloti d’esperienza come Patuzzi-Martini (Peugeot 208 T16 R5), Panato-Danese (Peugeot 207 S2000) e ancora Giuseppe Bottoni con Elisabetta Sansone (Renault Clio), Valentino e Nicola Gaspari, il primo con una Renault Clio in equipaggio con Cristian Adami, il secondo eroicamente al via con una piccola Peugeot 107 S16 di classe N2 che lo vedrà partire con l’ultimo numero. Ma poi ancora il legnaghese Stefano Strabello con Fabio Grimaldi (Peugeot 208 Rally4), Cunegatti-Panato (Peugeot 208), per una rappresentanza di 31 equipaggi veronesi più 10 piloti e 6 navigatori in equipaggi misti.
Due saranno i passaggi in Piazza Bra, momento glamour di questa edizione. Il primo venerdì 28 dalle 15,15 con i concorrenti in partenza verso la parte competitiva della manifestazione, mentre sabato 29 dalle 17,30 la pedana allestita davanti al Palazzo della Gran Guardia ospiterà l’attesa cerimonia di premiazione che celebrerà i vincitori, con la conduzione di una delle voci più importanti dell’automobilismo italiano, quella di Nicola Villani, già commentatore ufficiale Eurosport per la recente 24 Ore di Le Mans.
Il Due Valli di quest’anno si dipanerà su di un percorso di oltre 106 chilometri cronometrati, con due tappe, 7 prove speciali e un tratto cronometrato di quasi 26 chilometri. La settimana della gara sarà comunque lunga ed intensa. Oltre a tutte le pratiche di verifica dei concorrenti, che inizieranno già martedì sera all’Automobile Club Verona in via della Valverde, giovedì andranno in scena i test ufficiali pre evento a Grezzana, nel tratto in discesa tra Loalità Busoni di Rosaro e il capoluogo valpantenate.
Prima che la competizione vera e propria abbia inizio, il Rally Due Valli si farà solidale con “Rally Therapy – A bordo di un sogno”, giovedì 26 giugno, iniziativa che permetterà ad alcune ragazze e ragazzi diversamente abili di salire a bordo alcune vetture da competizione e sperimentare, in sicurezza, le emozioni e l’adrenalina del rally da dentro un abitacolo.

Venerdì 28 giugno si accenderanno i motori del 42° Rally Due Valli. Dalle 7:30 le prove libere e le qualifiche sulla “Postuman – Aleph” tra Castagnè e Mezzane porteranno a Verona il nuovo format del campionato: i primi quindici piloti classificati delle qualifiche potranno poi selezionare la loro posizione di partenza per la tappa di sabato in una cerimonia che si svolgerà alle 14,30 del venerdì presso l’hospitality truck ACI Sport in parco assistenza. Il paddock sarà allestito al Parcheggio Re Teodorico di Veronafiere e proprio qui scatterà la vera gara, venerdì alle 15.
Dopo il passaggio in Bra delle 15:15 i piloti affronteranno tre prove speciali. La PS1 “San Mauro di Saline – Verona Serramenti SBN” di 12,94 chilometri è una delle più attese per la sua conformazione molto tecnica, la strada stretta ed alcuni passaggi altamente spettacolari. Alle 16:54 PS2 a “Postuman – Up Rent” nuovamente tra Castagnè e Mezzane in diretta TV, quindi alle 20:30 in notturna secondo passaggio a San Mauro di Saline.
Sabato si inizierà alle 8 a Veronafiere con la prima assistenza. Le vetture saliranno poi in Valsquaranto per il primo passaggio su “Moruri – Banca Valsabbina” in programma alle 9,19. La prova parte dal Pian di Castagnè, sale a Caiò e quindi percorre un tratto della SP35 fino al bivio per Moruri, scende nuovamente e nell’ultima sezione torna a percorrere il tratto di Postuman. Alle 10:14 la “Bolca – Tomasi Auto”, la prova regina con i suoi 25,56 chilometri. Era dal 1989 che al Due Valli non si vedevano prove oltre i 25 chilometri e sarà questa la speciale più selettiva. Dopo il riordino e l’assistenza a Veronafiere intorno a mezzogiorno, i concorrenti affronteranno un secondo passaggio con “Moruri” alle 14:06 e “Bolca” alle 15:01. Arrivo in Piazza Bra a partire dalle 17,30.
Nella foto una scorsa edizione con impegnato il legnanese Stefano Strabello

 

Condividi con:

Articoli Correlati

Tumore al pancreas, Verona e Roccella Jonica insieme per curarlo con una borsa di studio dedicata a Elisa

massimo

Bardolino, tedesco ricercato per omicidio doloso e furto arrestato dalla Polizia municipale

massimo

Viabilità, riaperta ieri la Provinciale 20 tra Nogara e Salizzole

massimo

Verona, 33 arresti contro la rete di criminali che rapinava, scippava, aggrediva persone davanti alla Stazione

massimo

Malcesine, precipita con il parapendio lanciandosi dal monte Baldo: morto

massimo

Verona, consegnate da Tosi e Bisinella al carcere di Montorio 11 tonnellate di piastrelle per rifare le docce

massimo