25.1 C
Verona
4 Luglio 2022
In evidenza Sport ultimaora

Rally, si avvicina il weekend del Due Valli con 181 vetture al via

Venerdì 8 e sabato 9 ottobre torna il Rally Due Valli che vedrà 181 le vetture al via divise sulle tre validità diverse di questa 39^ edizione: Campionato Italiano Rally Sparco la più importante, poi Coppa Rally di Zona e Trofeo Rally di Zona per auto storiche.

La storica corsa è stata presentata oggi a Verona organizzata dall’Automobile Club Verona in collaborazione con ACI Verona Sport grazie al sostegno di numerosi partners tra i quali Banca Valsabbina, Aleph, Tomasi Auto, Bim Adige, Sara Assicurazioni, Mondini Cavi, Up Rent di Scaligera Service, ATV, Amia, ACI Global Servici, Eco Blu, Lupatotina Gas e Noleggiare. Erano presenti l’assessore allo sport del Comune di Verona, Filippo Rando, il presidente dell’Automobile Club Verona, Adriano Baso, il direttore Riccardo Cuomo e il direttore di Gara Alberto Riva.

La presentazione alla città è stata quest’anno particolarmente importante dato che il Rally Due Valli, pur ancora a porte chiuse per rispettare i protocolli anti contagio previsti da ACI Sport, tornerà ad abbracciare Verona sia con il Parco Assistenza al Parcheggio C dello Stadio Bentegodi ma soprattutto con il ritorno di Piazza Bra, a due anni dall’ultima volta, dove sarà ospitato l’arrivo. Data la situazione delicata, anche l’accesso all’area d’arrivo sarà recintato ed accessibile solo allo staff registrato tramite Green Pass.

Altro appuntamento da non perdere, nei giorni precedenti alla manifestazione, sarà quello dedicato ai piloti veronesi. Grazie alla collaborazione con Tomasi Auto, main partner della manifestazione, alcuni degli equipaggi scaligeri racconteranno il loro rapporto con il Rally Due Valli e la passione che ruota intorno alla gara di casa, prima dell’edizione 2021.

Venendo al programma della gara, dopo le procedure di verifica di giovedì, l’azione inizierà venerdì dalle 8 con lo shakedown ad Illasi. Le vetture rientreranno poi al Parco Assistenza per gli ultimi preparativi prima della partenza, che avverrà proprio dal Parcheggio C dello Stadio. Alle 15,30 prima prova speciale, la “Up Rent Grezzana Power Stage”. Dopo il riordino notturno all’AGSM Forum il CIR disputerà il “tappone” principale sabato 9 ottobre con tre prove da ripetere per due volte. “Tomasi Auto Ca’ del Diaolo”, prova storica dell’evento, sarà anche quest’anno la speciale regina con 20.87 chilometri di sviluppo e in senso inverso rispetto al 2020. Partenza dal Ristorante Ca’ del Diaolo, salita fino a Sprea, quindi giù fino a Località Collina e poi fino a Castelvero, Vestenavecchia per concludersi alle porte di Bolca, con un finale che non veniva percorso da diverse edizioni. Seguirà “Aleph San Francesco”, altra novità rispetto agli ultimi anni, con 12.8 chilometri e sviluppo principalmente in discesa. Partenza dopo Camposilvano, sulla strada del Masetto, discesa a San Francesco, quindi Roverè e ultimo tratto fino a Squaranto, nel sottobosco. Ultima speciale un’altra novità: la “Banca Valsabbina Orsara” di 12.86 chilometri, con partenza da Corbiolo, discesa fino ad Arzerè, quindi breve salita per Prati, discesa per Corrubio e ultimo tratto nuovamente a salire fino al traguardo alle porte di Lughezzano.

Condividi con:

Articoli Correlati

Ciclismo, le salite del Pasubio incoronano campione il trentino Riccardo Lucca

massimo

Verona, monsignor Pompili è il nuovo vescovo: arriva da Rieti ed ha 59 anni

massimo

Badia Polesine, concerto nel suggestivo Chiostro dell’Abbazia della Vangadizza dedicato a Chopin

massimo

San Pietro di Morubio, donati 30 tablet al Centro Educativo per l’Integrazione scolastica e sociale “Accavolante”

massimo

Verona, presidio degli studenti in Piazza dei Signori per il docente di religione del Maffei licenziato dal vescovo Zenti

massimo

Legnago, un automobilista ha perso la vita ieri sera uscendo di strada

massimo