7.7 C
Verona
22 Febbraio 2024
Politica Politica Verona provincia

Regionali, domani Moretti nel veronese tra Fumane e Bardolino

moretti-bigon torri

Il tour d’ascolto e di confronto di Alessandra Moretti, candidata del centrosinistra alla presidenza del Veneto, tocca di nuovo la provincia scaligera. Domenica 26 aprile la candidata del Pd farà visita ad altri 8 comuni veronesi. Si inizia alle 9 del mattino con Ferrara di Monte Baldo, l’appuntamento è di fronte al Municipio di Piazza General Cantore 12; alle 10.30 sarà a Brentino Belluno per un incontro presso la Cantina sociale Valdadige di Via Don Cesare Scala 45. Alle 11.40 sarà a Fumane, incontro con i cittadini in Piazza del Municipio, Via Roma.

Alle 13.00 pranzo con i sostenitori e i cittadini alla Festa degli asparagi e delle fragole ad Isola della Scala, Via Caselle 45. Alle 15 tappa al Bar Campanello di Castelnuovo del Garda, Via Campanello 7. Alle 16.30 giro del centro storico di Peschiera del Garda con ritrovo al Bar Antiche Mura di Via Risorgimento. Alle 18 Alessandra incontrerà i cittadini di Lazise in Piazza Vittorio Emanuele II.

Concluderà la giornata alle 19.30 con un aperitivo al Bar La Barchessa Rambaldi di Bardolino. Ad oggi, venerdì 24 aprile, Moretti ha visitato ben 444 dei 579 comuni veneti. “Voglio che siano i veneti, nelle loro città, nei loro paesi, a dirmi cosa non va, cosa li ha delusi, cosa si aspettano per un cambiamento che non sia solo una parola ma una realtà da vivere” spiega la candidata.

 

Condividi con:

Articoli Correlati

Formazione, sette consigli per scegliere al meglio la scuola di inglese per i propri figli

mirco

Come le città italiane si stanno attrezzando per agevolare il nomadismo digitale?

mirco

Rivoli Veronese, operaio ferito gravemente alle braccia all’Italpollina

massimo

Verona Domani, il probiviro Francesco Bitto esce dall’associazione politica: «Manca democraticità»

massimo

Revoca Bigon, il PD nazionale: «Scelta fatta da Bonfante in totale autonomia»

massimo

Fine vita, il Pd Veronese toglie la delega di vicesegretaria ad Anna Maria Bigon: «Poteva uscire dall’aula»

massimo