6.7 C
Verona
2 Dicembre 2022
Basso Veronese In evidenza Politica Politica

Regionali: oggi Ambrosini (Tosi) lancia la sua candidatura da Legnago

ambrosinim

«Stai con chi fa per il tuo territorio». È lo slogan scelto da Marco Ambrosini, capolista per “Il Veneto del Fare – Flavio Tosi”, che oggi, domenica 10 maggio, in via Matteotti 73 a Legnago, alle 18,30, inaugurerà la sede operativa della sua campagna elettorale per le prossime Regionali del 31 maggio. A spiegare le ragioni della sua scelta politica ci saranno, oltre ai sostenitori dei comitati elettorali “Tosi Presidente” del Basso veronese, anche il deputato Matteo Bragantini e il presidente della V Circoscrizione di Verona Fabio Venturi.

Laurea in Giurisprudenza, 41 anni, Ambrosini è stato assessore provinciale alla Cultura e Beni Ambientali (anche vicepresidente in chiusura di mandato), dopo essere stato a 19 anni consiglio comunale a Casaleone, dove è rimasto per due mandati. In Lega dal 1992, ha scelto di lasciare il Carroccio e di seguire Flavio Tosi e tutto il suo gruppo di riferimento, aderendo così alla proposta politica lanciata dal sindaco di Verona in occasione delle Regionali 2015. È il candidato di punta del Basso Veronese a sostegno della candidatura di Tosi in Regione. Infatti, con il coordinamento di Ambrosini, l’area del Basso Veronese è stato il territorio scaligero che ha avuto il maggior numero di fuoriusciti dalla Lega per aderire al nuovo progetto politico.

«Sono convinto che le esigenze dei cittadini debbano trovare risposte pronte e rapide da parte delle istituzioni – dice Ambrosini -. Mi sono sempre battuto perché spesso non è così. I veneti, e i veronesi in particolare, sono un patrimonio per l’intera nazione, che io voglio difendere e portare sempre più in alto. Cultura, turismo, settore agroindustriale, piccole e medie imprese rappresentano il nostro territorio e i valori in cui crediamo. È per questo che dobbiamo scegliere il fare».

Ed è per questo che lo slogan scelto per la campagna elettorale è: “Stai con chi fa per il tuo territorio”.

Condividi con:

Articoli Correlati

Verona, camionista muore in un incidente tra Tir sulla strada dell’Alpo

massimo

Primo Giornale in distribuzione nel Basso Veronese, sempre scaricabile e sfogliabile

mirco

Morte di Rebellin, il ricordo di Zaia: «Il ciclismo veneto perde una figura storica, esempio di atleta e di uomo»

massimo

Tragedia nel ciclismo: Davide Rebellin travolto e ucciso da un Tir mentre si allena in bicicletta

massimo

Verona, folle fuga in auto contromano in tangenziale per scappare ai Carabinieri

massimo

San Bonifacio,  arrestati dai Carabinieri i due autori della rapina ad un’anziana al cimitero

massimo