17.4 C
Verona
21 Maggio 2024
Cronaca In evidenza ultimaora

Ricerca medica, premiate le vincitrici della nona edizione del Bando “Fondo Gianesini Emma” 

Sono Gaia Giuriato, dottoranda di ateneo, e Alice Maguolo, specializzata in Pediatria e dottoranda di ateneo, le vincitrici della nona edizione del bando “Fondo Gianesini Emma”, iniziativa promossa da UniCredit Foundation e Università di Verona, grazie alla generosa donazione di una filantropa veronese. Le borse di ricerca, del valore di 35 mila euro ciascuna, permetteranno alle vincitrici di svolgere un’esperienza di approfondimento di ricerca all’estero in ambito medico, con il coordinamento dei docenti della Facoltà di medicina e chirurgia dell’ateneo, presieduta dal professor Giuseppe Lippi.

La cerimonia di premiazione si è svolta oggi, lunedì 19 dicembre, nell’aula magna De Sandre del Policlinico di Borgo Roma, alla presenza di Giuseppe Lippi, presidente della Facoltà di Medicina e chirurgia di ateneo, Pietro Minuz, Roberto Salvia, Giovanni Gotte, docenti dell’Università di Verona e membri della Commissione giudicatrice per l’università e i rappresentanti di UniCredit Foundation. Presenti anche i docenti Claudio Maffeis e Massimo Venturelli in qualità di coordinatori scientifici dei progetti di ricerca delle vincitrici del bando.

Durante la cerimonia è stato rivolto un pensiero di grata memoria alla signora Emma Gianesini, scomparsa all’inizio del 2021, che mossa dal desiderio di sostenere la ricerca scientifica e le giovani e i giovani studenti dell’università di Verona, ha consentito la creazione di questo Fondo che potrà operare per molti anni a venire permettendo a giovani meritevoli di specializzarsi all’estero.

«È un grande piacere, oltreché un privilegio, poter condividere l’assegnazione di questi premi con UniCredit Foundation. Ciò all’insegna di una collaborazione consolidata che, anche in questa circostanza, ci consente di offrire a due valide ricercatrici formate nel nostro ateneo, sotto l’egida della Facoltà di Medicina, un’opportunità per migliorare il loro processo di formazione. Ringrazio ancora UniCredit Foundation per il supporto non condizionato che ci offre da anni e mi congratulo con le vincitrici, auspicando che questa opportunità rappresenti un investimento in termini professionali e scientifici per il nostro ateneo», ha dichiarato il professor Lippi.

«Grazie alle risorse messe a disposizione dal Fondo Gianesini Emma, UniCredit Foundation rinnova il proprio impegno a supporto di studentesse e studenti impegnati in progetti di ricerca di alto livello e di respiro internazionale. Questo intervento si inserisce nella nuova, più ampia, strategia della nostra Fondazione incentrata sui giovani e sull’istruzione. Crediamo infatti che l’attenzione alle esigenze concrete delle nuove generazioni è ciò che renderà l’Europa davvero sostenibile e proiettata verso il futuro», ha affermato Silvia Cappellini, direttore generale di UniCredit Foundation.

Condividi con:

Articoli Correlati

Maltempo, Soave conta i danni con oltre 170 abitazioni allagate fino al piano terra, una cantina devastata e 11 frane

massimo

San Pietro di Morubio, un morto nel ribaltamento di un’auto

massimo

San Bonifacio e Soave, attenti a finti tecnici di Acque Veronesi

massimo

Ciclismo, Magagnotti (Autozai Contri) secondo tra i giovani in Nations Cup

massimo

Meteo, nuova allerta in tutto il Veneto per forti piogge. “Rossa” nel Basso Veronese

massimo

Sanità, inaugurato l’Ospedale di Comunità all’interno del Sacro Cuore di Negrar

massimo