16.6 C
Verona
29 Settembre 2022
Basso Veronese Cronaca Cronaca In evidenza ultimaora

Rifiuti, l’EsaCom di Nogara premiata da Legambiente tra i migliori consorzi nazionali per bacini da oltre 100 mila abitanti

L’“EsaCom” di Nogara premiata da Legambiente come uno dei migliori consorzi nazionali che gestiscono la raccolta rifiuti in un territorio con oltre 100 mila abitanti. Il premio si conferma ai vertici regionali nella gestione dei rifiuti e viene premiata da Legambiente con il riconoscimento “Comuni Ricicloni” a ben dodici dei suoi Comuni serviti.

La società a capitale interamente pubblico che si occupa del servizio di raccolta e trasporto dei rifiuti solidi urbani in 22 Comuni della provincia di Verona, tutti compresi all’interno del Consorzio di bacino Verona Sud, si è, infatti, classificata al terzo posto a livello regionale e settimo nazionale, nella classifica dei migliori consorzi nazionali che gestiscono un territorio con oltre 100 mila abitanti. La graduatoria viene stilata in base al numero di chilogrammi di rifiuto secco prodotto per abitante. Ai vertici italiani e veneti sono arrivati due realtà trevigiane, il Consiglio di bacino Priula (46,1 kg/ab) e quello di Sinistra Piave (55,6 kg/ab), subito per il Veneto ecco arrivare ESA-Com con 79,8 kg/ab di rifiuto secco prodotto e l’81,3 per cento di raccolta differenziata distribuita su 117.100 abitanti.

«Siamo di fronte a un buon risultato – esordisce Maurizio Barbati, direttore generale di EsaCom – ma in futuro siamo convinti di poter far meglio, soprattutto grazie alla sensibilizzazione degli utenti e delle nuove generazioni che comprendono sempre di più quanto sia importante differenziare e produrre meno rifiuto secco, cioè la parte di rifiuto che non si può riciclare».

A confermare la bontà del lavoro della società di Nogara ci sono anche i dodici attestati di «Comune Riciclone», previsti per gli enti locali che producono meno di 75 chilogrammi di rifiuto secco per abitante. Nella graduatoria sotto i 5 mila abitanti sono stati premiati: Concamarise con 56,3 kg/ab di rifiuto secco e una percentuale di differenziata pari all’86,8% , Palù 59,3 kg/ab e 82,3%, Erbè 64,3 kg/ab e 82,8% per cento, Salizzole 64,8 kg/ab e 82,3%, San Pietro di Morubio 65,4 kg/ab e 82,3%, Sorgà 66,5 kg/ab e 83,9%, Belfiore 68,2 kg/ab e 81,9%, Isola Rizza 71,6 kg/ab e 81,8% e Roverchiara con 75 kg/ab e l’83,3% di raccolta. Nei Comuni tra i 5 e 15 mila abitanti i Comuni ESA-Com premiati sono stati tre: Vigasio con 59,5 kg/ab di secco e l’84,9% di differenziata, Isola della Scala 71,4 kg/ab e 83,1% e Ronco All’Adige con 74,7 kg/ab e l’80,8%.

«Oltre la metà dei nostri Comuni soci – afferma il presidente di EsaCom, Maurizio Lorenzetti – è riuscito ad ottenere la certificazione di Legambiente che attesta come il lavoro svolto in questi anni dagli utenti e dall’azienda vada nella giusta direzione».

(nella foto il cda di Esacom: il consigliere Daniela Contri, il direttore Maurizio Barbati, il presidente Maurizio Lorenzetti, e il consigliere Alberto Padovani)

Condividi con:

Articoli Correlati

Legnago, lutto nel mondo politico e sindacale per la scomparsa di Rolando Vedovelli

massimo

Scuola&Alimentazione, lanciato dalla sede Enaip il concorso “La salute nel piatto”

massimo

Verona, perde il controllo dell’auto e finisce contro un Tir colpendone il serbatoio: illeso ma strada chiusa per 3 ore

massimo

Salute, aperte le prenotazioni per le seconde dosi booster dai 12 anni in sù

massimo

Associazioni, i 50 anni dei “Veronesi nel mondo” e la “Giornata dei veneti nel Mondo”

massimo

Bardolino, il paese del Garda diventa sempre più verde: 120 mila euro per parchi e nuovi alberi

massimo