6.7 C
Verona
8 Dicembre 2022
Economia In evidenza ultimaora

Risiko bancario, le Bcc Banca di Verona e Banca San Giorgio Quinto Valle Agno firmano un patto per un progetto di fusione

Banca di Verona e Banca San Giorgio Quinto Valle Agno, appartenenti al Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea, hanno sottoscritto oggi una lettera di intenti per l’avvio di un progetto aggregativo. Un’operazione tra due Bcc, la prima con sede a Verona, la seconda con sede a San Giorgio di Fara Vicentino in provincia di Vicenza, che hanno contiguità territoriale rispetto ai territori di competenza serviti. Un progetto che punta alla creazione di un polo di riferimento del Credito Cooperativo nel Nord Est e che dovrà ora venir prima confermato da parte dei rispettivi consigli di amministrazione e quindi approvato dalla base sociale.

Il piano verrà redatto nelle prossime settimane e sarà presentato alla capogruppo Iccrea Banca e poi alla Vigilanza per essere validato. Per quanto riguarda gli aspetti tecnici dell’operazione l’analisi parte dai dati delle due banche.Il Tier 1 di Banca San Giorgio Quinto Valle Agno si attesta al 18,1% e quello di Banca di Verona al 25,2%. Le banche aggregate contano insieme 16.500 soci, 48 sportelli e masse intermediate (somma impieghi + raccolta complessiva) che superano la quota di 4,1 miliardi di euro. Il patrimonio si attesterebbe a oltre 234 milioni di euro.

Condividi con:

Articoli Correlati

Primo Giornale in distribuzione nell’Est Veronese, sempre scaricabile e sfogliabile

mirco

Cerea, con la moto contro un’auto: un ferito grave a San Vito

massimo

S.Bonifacio, l’ex ospedale passerà al Comune che darò all’Ulss il terreno per la Casa della Comunità

massimo

Legnago, oltre 80 imprenditori alla serata organizzata dall’europarlamentare Borchia sule politiche Ue per l’energia

massimo

Verona, incidente tra due auto in corso Cavour con un ferito grave

massimo

Sona, finisce con l’auto contro un albero: è in gravi condizioni

massimo