7.3 C
Verona
25 Febbraio 2024
Cronaca Cronaca Est Veronese In evidenza ultimaora

S. Bonifacio, ubriaco rifiuta l’identificazione e aggredisce i carabinieri

Non erano nemmeno le 10, quando domenica scorsa, i Carabinieri della Stazione di San Bonifacio si sono recati in un esercizio pubblico della località Villabella per svolgere un normale controllo degli avventori presenti. Qui si sono imbattuti in un cittadino ivoriano, 41enne residente a Montecchia di Crosara, operaio, incensurato, regolare, che, nonostante la giornata fosse iniziata da poco, si presentava già in un palese stato di ubriachezza.
Tanto che quando i carabinieri gli hanno chiesto i documenti, l’uomo dapprima rifiutava di esibirli e, subito dopo, aggrediva i due militari, spingendoli violentemente a terra. Ma i militari si riprendevano subito e riuscivano ad immobilizzare ed ammanettare l’individuo.
Per tali motivi lo straniero è stato accompagnato nella sede della Compagnia di S. Bonifacio dove, al termine degli accertamenti del caso, è stato dichiarato in stato d’arresto per resistenza, violenza e lesioni a un pubblico ufficiale e per rifiuto di fornire indicazioni sulle proprie generalità. Posto agli arresti domiciliari su disposizione del sostituto procuratore di turno, l’ivoriano è comparso nella mattinata di ieri innanzi al Giudice del Tribunale di Verona che ha convalidato l’arresto, disponendo il rinvio del processo al prossimo mese di aprile ed imponendo al 41enne, nel frattempo, la presentazione giornaliera ai Carabinieri.

Condividi con:

Articoli Correlati

Colognola ai Colli, ricevuto dal prefetto il 14enne che ha salvato un uomo dall’infarto: «Andremo assieme al Bentegodi»

massimo

Torri del Benaco, via ai lavori del secondo lotto della Ciclovia del Garda

massimo

Soave, confermato dal Tci il riconoscimento di Bandiera arancione alla cittadina murata

massimo

Legnago, arrestato dopo una fuga spericolata inseguito dai Carabinieri

massimo

Castel d’Azzano, rinasce il circolo del Pd con segretaria Elena Tedeschi

massimo

Salute, all’ospedale di Negrar il simposio mondiale sui trattamenti radioterapici di ultra precisione tramite Unity

massimo