22.5 C
Verona
17 Agosto 2022
Cronaca In evidenza ultimaora

Salute, Federfarma Verona: «Attenti al caldo con i farmaci, si possono alterare e diventare pericolosi»

Non è sufficiente controllare la data di scadenza perché in estate un farmaco si può velocemente alterare a seconda di come viene conservato. Bastano, infatti, pochi giorni a temperature maggiori di 25° C per accorciare la validità anche di tutti quei medicinali che nel foglio illustrativo non prevedono particolari modalità di conservazione. È fondamentale, inoltre, seguire precise regole nel trasporto, come consiglia l’Aifa, l’Agenzia Italiana del Farmaco, ma anche nell’assunzione dei farmaci sotto il sole».

«In farmacia cerchiamo quotidianamente di divulgare le regole di tutela del farmaco in estate – spiega Elena Vecchioni, presidente di Federfarma Verona – perché le corrette prassi sono troppo spesso sottovalutate. Se la temperatura di conservazione è specificatamente indicata nel foglietto illustrativo, non rispettarla può addirittura rendere dannosi per la salute medicinali come antibiotici, farmaci adrenergici, insulina, analgesici, sedativi. Se si soffre di una patologia cronica come il diabete o di una malattia cardiaca, l’alterazione di una dose di insulina o di nitroglicerina, può essere davvero rischiosa. Anche gli antiepilettici e gli anticoagulanti “soffrono” molto le alte temperature. Chiediamo quindi di fare attenzione in primo luogo a qualsiasi alterazione del farmaco come colore, sapore, consistenza, presenza di particelle solide in sospensione o sul fondo e in caso di dubbio portare subito la confezione in farmacia, ricordando comunque che i medicinali possono deteriorarsi senza presentare alcuna manifestazione esterna. Nel caso di un farmaco presente in diverse forme farmaceutiche e in assenza di specifiche controindicazioni preferire le formulazioni solide poiché quelle liquide sono in genere maggiormente sensibili alle alte temperature».

Inoltre, bisogna considerare che i farmaci spray non si devono esporre al sole o a temperature elevate e devono essere trasportati in contenitori termici e in città sarebbe opportuno, così come per altri medicinali, tenerli in auto il meno possibile. Capitolo a parte meritano le strisce per test diagnostici (ad esempio livelli di zucchero nel sangue, gravidanza, ovulazione) poiché sono molto sensibili all’umidità oltreché al caldo. Anche i farmaci per la tiroide, i contraccettivi e altri medicinali che contengono ormoni sono particolarmente sensibili alle variazioni termiche.

Condividi con:

Articoli Correlati

Brenzone, cadono in modo da soli: due feriti gravi

massimo

Sanità, nell’Ulss 9 già 27 mila cittadini senza medico ed altri 16 mila nelle prossime settimane per pensionamenti

massimo

Roverchiara, “Cereal Docks Organic”: «In fiamme solo un magazzino. Produzione salva»

massimo

Soave, serata di poesia al parco Zanella

massimo

Roverchiara, distrutta dalle fiamme parte della “Cereal Docks Organic”

massimo

Politiche 2022, il Pd candida come capolista alla Camera l’uscente Alessia Rotta

massimo