20.3 C
Verona
23 Maggio 2024
Est Veronese In evidenza Manifestazioni Manifestazioni ultimaora

San Bonifacio, domani al Parco dei Tigli il via al decimo tour di Holi, festival dei colori

Domani, 25 aprile, a San Bonifacio il cielo si riempirà delle polverine colorate indiane al ritmo della musica. Il format è il più noto d’Italia ed ha già registrato 900 mila presenze nei primi nove anni. L’obiettivo: diffondere la cultura della gioia e aiutare i bambini audiolesi indiani.

È la prima tappa del Summer Tour 2024 di Holi, il Festival dei colori, che si celebrerà, al Parco dei Tigli in occasione della storica Fiera di San Marco, una delle più antiche della provincia di Verona, che coinvolge tutta la città, tra street food, luna park, aree espositive e concerti.

Nella giornata del 25 aprile dalle 15 alle 19 ci saranno ad ogni ora lanci collettivi di colore al termine degli adrenalinici countdown dei dj, il tutto accompagnato da musica, divertimento, baci e abbracci unici da immortalare in selfie ed immagini mozzafiato.

L’Holi on tour – Il festival dei colori, simbolo di gioia, amore e divertimento genuino nei primi nove anni di vita ha conquistato circa 900 mila holi lovers in tutta Italia collezionando sold out ad ogni tappa tra spiagge, parchi e città. A sottolineare l’importanza dell’evento, anche la presenza nelle sale cinematografiche all’interno del film “Forever Young” del regista Fausto Brizzi.

Il format si è ispirato alla festa indiana denominata “Holi” durante la quale interi popoli dei villaggi dell’India, Bangladesh, Nepal e Pakistan si lanciano sacchi di polverine colorate per celebrare la rinascita e l’amore e la definitiva sconfitta del male in favore del bene. La ricorrenza cade in primavera ed è portatrice di messaggi positivi universali, di amicizia, fratellanza e amore.

L’event manager che coordina la realizzazione del format, Fabio Lazzari, è impegnato da anni nel sostenere delle comunità indiane, dove porta parte dei proventi dell’evento, impegnandosi in prima persona per verificare lo sviluppo dei progetti. In particolare, fin dalla prima edizione il Festival raccoglie fondi per la Fondazione Fratelli Dimenticati, onlus di Cittadella, nel Padovano, che finanzia un progetto a Nandanagar, un villaggio nel Nord-Est dell’India dove nel 2006 è stata istituita la Ferrando School, un istituto che accoglie bambini audiolesi con l’obiettivo di intervenire precocemente nella diagnosi e nella cura della sordità attraverso percorsi terapeutici.

Condividi con:

Articoli Correlati

Primo Giornale in distribuzione nel Basso Veronese, sempre scaricabile e sfogliabile

mirco

Valpolicella, approvato il bilancio del Consorzio di tutela della Doc: 3,8 milioni di fatturato

massimo

Verona, domenica a Villa Buri la “Festa dei Popoli” con tema “In cammino per la pace”

massimo

Polato (FdI): «L’Europa sia unita contro l’eccessiva capacità cinese. Rischio da Pechino di dazi al vino europeo»

massimo

Verona, incontro sull’Autonomia differenziata con Paolo Borchia e il ministro Calderoli

massimo

San Bonifacio, alzato il ponte della Motta per far passare l’Alpone in piena

massimo