17.5 C
Verona
29 Maggio 2024
Est Veronese In evidenza Politica Politica ultimaora

San Bonifacio, l’assessore uscente Simona de Luca si candida a sindaco con una civica

Ieri, venerdì 19 aprile, al pub “The Public”, la Lista civica “Simona de Luca Sindaco – Crediamo in San Bonifacio” ha presentato la propria candidata sindaco per il Comune di San Bonifacio, l’assessore uscente della giunta Provoli, Simona De Luca.

Si tratta, ad oggi, dell’unico candidato sindaco donna di questa tornata elettorale e vanta dieci anni di esperienza amministrativa come assessore al bilancio col sindaco Giampaolo Provoli. La sua candidatura arriva dopo quelle di Maicol Faccini, Fulvio Soave, Antonio Verona (pure lui assessore della giunta Provoli), Fabio Merlo e Nicola Gambin.

«Abbiamo pensato di proporci come alternativa al panorama politico che si sta delineando e nel quale non ci riconosciamo: per questo abbiamo deciso di metterci a disposizione, creando un gruppo di persone, svincolate da logiche partitiche, aventi come unico interesse il bene del paese in cui viviamo o lavoriamo».

Così si è presentata Simona De Luca, introducendo la nuova Lista Civica, composta da tre persone con esperienza amministrativa, ovvero De Luca, assessore al bilancio e al commercio, Luciano Gaspari, da dieci anni consigliere comunale di maggioranza, e Marta Temellin, assessore all’ecologia nella prima amministrazione Provoli e presidente del Consiglio Comunale nella seconda, affiancate da molte persone nuove, volenterose di mettersi in gioco per infondere nuova fiducia verso la politica locale.

«Il nostro progetto non è a breve termine -prosegue la candidata sindaco- ma è rivolto al futuro: si vuole creare un gruppo di persone libere dai dictat dei partiti, trasparenti e libere da chi cerca di dare indicazioni non vivendo il territorio. Abbiamo la volontà di lavorare insieme anche oltre il 10 giugno, a prescindere dal risultato elettorale che si otterrà. Se per alcuni l’unico obiettivo è quello di “arrivare”, anche a costo di fare alleanze con chiunque, per noi è invece importante dar vita ad un progetto solido, fatto di contenuti, e per realizzarlo siamo pronti a correre “da soli”».

C’è già il programma elettorale, basato su cinque linee guida principali: il controllo del territorio, l’incremento delle manutenzioni, il sostegno alle associazioni, il vivere il paese e i servizi alle famiglie. A questo si affiancano le opere già iniziate dall’attuale amministrazione: la demolizione dell’ex ospedale “Zavarise-Manani” e il progetto di creare, al suo posto, un’area verde polifunzionale che riqualifichi il paese.

«Si cerca un ritorno al dialogo e al confronto con i cittadini -conclude De Luca- e siamo convinti che, se le persone capiranno il nostro progetto, ci daranno fiducia e ci premieranno». (S.B.)

Condividi con:

Articoli Correlati

Villafranca, il liceo artistico “Carlo Anti” domani premiato alla Camera dei Deputati

massimo

Legnago, presentazione del libro “Donne invisibili e donne in controluce”

massimo

Verona, presentazione del libro “Piazza della Loggia cinquant’anni dopo” sulla strage neofascista

massimo

Verona, in Gran Guardia la mostra “Dall’Italia ad Auschwitz”

massimo

Pallacanestro, impresa dell’Ecodem Alpo Basket in gara-1 di finale a Udine per la promozione in A1  

massimo

Verona, dibattito con candidati e candidate alle elezioni europee al liceo Maffei

massimo