21.1 C
Verona
19 Settembre 2021
Cronaca Cronaca Est Veronese In evidenza ultimaora

San Bonifacio, si mette al guida ubriaco e morde i Carabinieri che lo fermano: arrestato

Nella tarda serata di ieri, i Carabinieri della Stazione di San Bonifacio hanno arrestato un cinquantenne, cittadino italiano, per i reati di resistenza a Pubblico Ufficiale e lesioni personali. In seguito ad una telefonata pervenuta alla Centrale Operativa, una pattuglia della Stazione Carabinieri è stata inviata in piazza della Costituzione dove era segnalata una persona, in evidente stato di ebrezza alcolica, che, con molte difficoltà, si era posta alla guida della propria autovettura.

I Carabinieri hanno quindi immediatamente rintracciato il veicolo, dal quale scendeva un uomo, che si agitava e gridava senza alcuna apparente motivazione. Alla richiesta da parte dei militari di fornire le proprie generalità, l’uomo si rifiutava categoricamente e tentava di allontanarsi ed una volta raggiunto, con lo scopo di opporsi al controllo, sferrava un morso ad un militare ferendolo al braccio, tentando peraltro di mordere anche gli altri militari intervenuti, per poi essere immobilizzato e arrestato.

Il predetto, che ha rifiutato l’aiuto dei sanitari intervenuti sul posto ed anche di sottoporsi all’esame alcolimetrico, veniva altresì denunciato all’Autorità Giudiziaria per la specifica violazione al codice della strada; veniva anche accertato che l’uomo era alla guida con patente sospesa, che ora, a seguito di questo nuovo episodio, verrà revocata. Al termine dell’udienza svoltasi nella mattinata odierna, il Tribunale di Verona ha convalidato l’arresto, concesso i termini a difesa ed ha disposto la liberazione del cinquantenne in attesa del processo, che avrà luogo il prossimo ottobre.

Condividi con:

Articoli Correlati

Gazzo Veronese, vertenza con sciopero alla Piva Group per il rinnovo del premio di risultato

massimo

Marano di Valpolicella, ultrasettantenne urta due auto e si capotta: due feriti

massimo

Bollo auto, la Regione ricorda che il 30 settembre scade la proroga per pagarlo

massimo

Bovolone, domani arriva Civati a sostenere il candidato della civica “Bovolone Nostra”

massimo

Colognola ai Colli, pompieri a lavoro nella notte per arginare la perdita di vetro fuso da un forno

massimo

Mozzecane, finisce fuori strada e si ribalta nella notte con l’auto: è grave

massimo