22.9 C
Verona
11 Agosto 2022
Cronaca Cronaca Est Veronese In evidenza ultimaora

San Bonifacio, via a 40 licenziamenti alla Ferroli: la Fiom-Cgil attacca: «Dramma sociale»

ferroli-presidio02

«In questi giorni la Ferroli sta procedendo, come previsto dall’accordo separato sottoscritto in sede locale e ministeriale dalla sola Fim Cisl, con l’invio di decine e decine di lettere di licenziamento. Un drammatico epilogo per una difficile vertenza in cui l’azienda ha scelto, lo vogliamo ribadire, la scorciatoia dei licenziamenti piuttosto che quella di un risanamento e di un progetto industriale serio e credibile».

A dirlo è la segretaria della Fiom Cgil di Verona, Emanuela Mascalzoni, che accusa: «La disponibilità di quasi 150 lavoratori ad uscire in modo volontario e incentivato dallo stabilimento veronese ha fatto emergere un quadro aziendale che, con un maggior senso di responsabilità della Ferroli e della stessa Fim, avrebbe potuto portare ad una diversa gestione della crisi e ad un accordo unitario e non traumatico fondato esclusivamente sull’uscita volontaria dei lavoratori. Anche per questa ragione riteniamo grave l’ulteriore licenziamento di oltre 40 lavoratori e lavoratrici che in nessun modo avevano manifestato la volontà di recedere il rapporto di lavoro con la Ferroli».

«Sono gli stessi lavoratori/lavoratrici licenziati che lamentano la discrezionalità della scelta e delle liste dei nominativi da “sacrificare” fatte con criteri non comprensibili e decisi dalla stessa azienda, per cui sono state anche licenziate persone con carichi familiari e/o con una unica fonte di reddito riconducibile al rapporto di lavoro con Ferroli. Tutto questo rischia di tradursi in un vero e proprio dramma familiare e sociale, nel mentre resta incerto, senza investimenti e un credibile progetto di risanamento, il futuro produttivo e occupazionale dello stabilimento – dice la Fiom – . Un accordo separato e sbagliato che avrà inoltre effetti sociali negativi anche nel territorio dato che non tutti i lavoratori (nemmeno i volontari) hanno già trovato occupazione e in pochi raggiungeranno la pensione.  Per tutte queste ragioni la Fiom rimane adisposizione di tutti i lavoratori per le iniziative che saranno ritenute necessarie a tutelare al meglio l’insieme dei dipendenti Ferroli e allo stesso tempo mette a disposizione dei lavoratori/lavoratrice licenziati i propri uffici legali per valutare l’eventuale opposizione al licenziamento in sede giudiziale».

Condividi con:

Articoli Correlati

Rally, il legnaghese Strabello secondo in classe 4 al “Salsomaggiore Terme”

massimo

Contaminazione da Pfas, Cristina Guarda (EV): «Negli Usa sempre più pressioni per uno screening esteso»  

massimo

Aipo, fase di ispessimento delle olive

massimo

Finanza, “Banche Venete Riunite” chiude la semestrale con l’utile a 5,1 milioni. Iselle nuovo direttore generale

massimo

Politiche 2022, ““+Europa Verona”: «Calenda non rispetta i patti, per questo abbiamo rotto con lui»

massimo

S. Bonifacio, ventenne segregata per giorni in un capannone abbandonato: fugge e fa arrestare l’aguzzino

massimo