27.8 C
Verona
17 Agosto 2022
Basso Veronese Cronaca Cronaca In evidenza ultimaora

Sanguinetto, questa sera nuova assemblea pubblica sull’arrivo di 35 profughi

braga-rossignoli

Dopo l’incontro organizzato il 25 maggio al teatro “Zinetti” dal sindaco di Sanguinetto, Alessandro Braga, e dal suo vice Valentino Rossignoli, a seguito della notizia, avuta dalla Prefettura, che 35 richiedenti asilo si stabiliranno presto all’Hotel Paradise di via Dossi, l’amministrazione comunale ha deciso di organizzare subito una seconda assemblea pubblica sul tema. Questa sera, martedì 31 maggio alle 21 nella sala civica dell’ex convento di Sanguinetto, verrà infatti lanciata la raccolta di firme per chiedere la revoca immediata della decisione, da inviare al Presidente della Repubblica, ai Presidenti di Camera e Senato, al Ministero dell’Interno, in Regione e in Provincia.

Una petizione che era stata proposta nella serata del 25 maggio dallo stesso sindaco e che punta a raccogliere almeno 2000 firme entro sabato 4 giugno. I 35 richiedenti asilo dovrebbero venir ospitato all’Hotel Paradise,  locale affittato dalla cooperativa “L’Angolo” di Modena e adiacente al ristorante Ilva, che tra l’altro è di proprietà della famiglia del primo cittadino leghista.

«È inutile lamentarsi sui social – dice il vicesindaco Valentino Rossignoli -. Ora è tempo di scendere in piazza. Se i cittadini saranno tutti uniti per contrastare questa imposizione vergognosa, noi ci saremo».

Condividi con:

Articoli Correlati

Politiche 2022, i candidati del Pd nel Veronese: all’Uninominale alla Camera Foglia di Valeggio e Sterchele di S. Bonifacio

massimo

Malcesine, sabato si inaugura la mostra del pittore Athos Faccincani

massimo

Brenzone, cadono in modo da soli: due feriti gravi

massimo

Sanità, nell’Ulss 9 già 27 mila cittadini senza medico ed altri 16 mila nelle prossime settimane per pensionamenti

massimo

Roverchiara, “Cereal Docks Organic”: «In fiamme solo un magazzino. Produzione salva»

massimo

Soave, serata di poesia al parco Zanella

massimo